×

La moglie sta per partorire e lascia figli chiusi in auto

La moglie sta per partorire e un uomo lascia i figli di uno e due anni chiusi in auto davanti all'ospedale Gemelli di Roma.

default featured image 3 1200x900 768x576

Sfiorata forse una nuova tragedia. A Roma un uomo ha infatti lasciato chiusi in auto i due figli di uno e due anni. Nessuna dimenticanza stavolta. Il padre dei bimbi li ha abbandonati soli nella vettura per accompagnare in ospedale la moglie incinta del loro terzo figlio.

Alcuni passanti per fortuna hanno sentito il pianto disperato dei due piccoli. Subito è scattato l’allarme ma in quel momento è tornato anche il padre, che ha tentato di spiegare che c’era stata un’emergenza.

Papà lascia figli chiusi in auto

In un primo momento si è pensato all’ennesimo genitore che si era scordato i figli chiusi in auto. Ieri sera infatti alcuni passanti hanno notato due bambini abbandonati dentro una vettura.

I piccoli erano dentro una macchina parcheggiata davanti all’ospedale Policlinico Gemelli di Roma. I due bimbi, di uno e due anni, stavano piangendo disperati. Immediato è scattato l’allarme ma in quei frangenti è tornato il padre.

L’uomo, di origine russa, si deve essere anche molto preoccupato. Attorno all’auto infatti c’era la vigilanza dell’ospedale e diversi medici che tentavano di mettere in salvo i piccoli. Il padre ha così aperto le portiere e a cercato di spiegare perché aveva lasciato i figli chiusi in auto.

L’uomo ha provato immediatamente a giustificarsi, assicurando che c’era stata una emergenza. La moglie infatti è incinta del terzo figlio e ieri sera è iniziato il travaglio. Per questo la corsa in ospedale, assieme ai due figli perché non poteva lasciarli a nessuno.

La donna però sarebbe stata sul punto di partorire una volta giunta davanti al Policlinico Gemelli. Da qui l’idea del marito di lasciare per qualche minuto i figli chiusi in auto.

Giusto il tempo di portare la moglie dentro il nosocomio, per lasciarla alle cure dei medici. Nessuna dimenticanza e nessuna volontà di abbandonare i bambini, che però si sono presi un bello spavento. Così come le persone che li hanno visti in lacrime. I bambini comunque stanno bene, e per sicurezza sono stati visitati dai sanitari del pronto soccorso pediatrico.

Pisa: dimentica figlia in auto e muore

Solo pochi giorni fa una bambina di un anno è stata invece trovata morta in un auto, a Pisa. Era stata dimenticata dal papà che era andato a lavoro senza ricordarsi che la piccola era ancora in macchina. L’uomo doveva accompagnarla all’asilo ma per qualche motivo se n’era scordato. Nessuno per ore si è accorto della bimba, morta per l’elevata temperatura dentro l’abitacolo esposto al sole. A dare l’allarme è stata la mamma, quando nel pomeriggio è andata a prendere la figlia a scuola.

La donna ha quindi chiamato il marito, che solo a quel punto si è reso conto di quanto aveva fatto. La Procura di Pisa, come atto dovuto, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo iscrivendo l’uomo nel registro degli indagati. Quasi ogni anno, purtroppo, la cronaca riporta di bimbi dimenticati in auto. Più di un’associazione chiede alla politica di rendere obbligatori seggiolini con un segnale d’allarme, magari collegato allo smartphone, per tentare di evitare simili tragedie.

Contents.media
Ultima ora