×

La Nausica con gli occhi a mandorla

Nausicaa

Il terzo giorno del Festival del cinema di Roma vede continuare l’omaggio al cinema d’animazione giapponese del quale, tra gli altri titoli, viene proiettato oggi Nausicaa della Valle del vento, film del 1984 scritto e diretto dal maestro Hayao Miyazaki. Anche se il film precede la nascita dello Studio Ghibli (che viene fondato proprio da Miyazaki e dal suo mentore Isao Takahata nel 1985) viene considerato il primo lavoro attribuibile alla storica casa di produzione giapponese.

Ambientato in un futuro apocalittico, il plot vede la giovane Nausicaa, figlia del capo della Valle del vento, che cerca con tutte le sue forze e grazie al suo amore per ogni forma di vita di salvare l’ecosistema dallo stato di degrado in cui versa a causa della stupidità dell’uomo.

Ecologismo (nella ricerca di salvare l’ecosistema), pacifismo (nel descrivere come insensata la guerra da parte del regno di Tolmekia contro quello di Pejite, nel tentativo di appropriarsi di un’antica e avanzata tecnologia) e critica all’irresponsabilità del comportamento umano (in un periodo in cui certi temi venivano portati alla luce per la prima volta) contraddistinguono il film.

Uno dei primi capolavori della scuola animata nipponica.

Regia: Hayao Miyazaki

Paese: Giappone, 1984

Durata: 116 min

Scrivi un commento

1000

Leggi anche