La nuova Panda resta a Pomigliano | Notizie.it
La nuova Panda resta a Pomigliano
Economia

La nuova Panda resta a Pomigliano

Panda

Raggiunto l’accordo che permetterà di mantenere la produzione della nuova Panda a Pomigliano. Il rischio di trasferire l’attività all’estero sarà aggirato grazie all’intervento di una nuova società; probabilmente, si tratterà della FIPO (Fabbrica Italiana Pomigliano), di cui Sergio Marchionne è amministratore delegato da luglio.

L’accordo è stato siglato da tutte le organizzazione sindacali, fatta eccezione per la Fiom, che esprime dubbi sulla modalità di utilizzo del personale. Il timore è che la newco possa lasciare i dipendenti alla vecchia azienda, dotandosi di nuova forza lavoro.

La Fiom ha espresso il proprio disappunto anche per l’applicazione della cassa integrazione in deroga, finanziata da governo ed enti locali, piuttosto che di quella straordinaria, finanziata col contributo di aziende e sindacati per far fronte a situazioni di crisi e a ristrutturazioni aziendali.

Dal verbale d’intesa, si evince che la FIAT anticiperà il trattamento dei dipendenti (unica novità apprezzata dalla Fiom), per poi ricorrere alla cassa integrazione in deroga come ulteriore sostegno per completare il reintegro dei 4.812 dipendenti di Pomigliano.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche