×

La passione per la pittura di Adolf Hitler

Il sogno del Furher

Sapevate che il Furher aveva una grande passione per la pittura e che per lungo tempo, fin da bambino, coltivò il sogno di diventare un grande artista, famoso e apprezzato in tutto il mondo?

Proprio così; se è vero che Adolf Hitler a scuola fu sempre un allievo meno che modesto, ad esempio scarsissimo in grammatica, tanto da continuare a fare errori grossolani persino nei suoi scritti da adulto, nel disegno se la cavò sempre bene, tanto da covare il desiderio di diventare un pittore.

Non vi riuscì mai in effetti, ma ad un certo momento della sua vita ebbe almeno la possibilità di cimentarsi nella sua attività preferita, sfogando tutto il suo estro e dimostrando notevoli capacità; ciò si verificò quando, a 20 anni, Hitler venne assunto da un’agenzia pubblicitaria per la creazione di cartelloni da disegnare e poi corredare di slogans adatti.

Secondo alcuni studiosi, pubblicizzare creme, cere per capelli e deodoranti, gli fu molto utile per imparare e poi affinare quelle regole generali alla base della comunicazione tra uomini e popoli che gli serviranno una volta diventato il capo del Nazismo.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche