×

La proposta di Bassetti contro il vaiolo delle scimmie: “Vacciniamo tutti gli omosessuali”

Cosa propone il dottor Matteo Bassetti sull'avanzata del vaiolo delle scimmie: “Vacciniamo tutti i giovani uomini omosessuali tra i 18 e i 45 anni"

Matteo Bassetti

La proposta di Matteo Bassetti contro il vaiolo delle scimmie è netta e diretta come lui: “Vacciniamo tutti gli omosessuali”. L’infettivologo genovese punta sulla prevenzione ed entra nel terreno infido della “categorie”, infido ma clinicamente obiettivo, visti i dati sanitari che ormai da settimane giungono sul target predominante del monkeypox.

Bassetti è uno di quei medici che in prima linea contro pandemia ed epidemie ci sono da sempre, perciò l’infettivologo dell’ospedale San Martino di Genova ha dapprima espresso “cautela anche nei confronti del nuovo vaiolo delle scimmie”. 

“Vacciniamo tutti gli omosessuali”

Tuttavia, anche dopo la morte del carabiniere italiano a Cuba (intesa come evento e non come prova di target), ha sottolineato la necessità di vaccinare rapidamente tutti i giovani uomini omosessuali.

“Lo sostengo da maggio che si tratta di una infezione tutt’altro che blanda”. E ancora: “Quando i numeri crescono così violentemente, può succedere che ci siano casi gravi anche mortali”.

“La prevenzione resta la sola via”

La chiosa di Bassetti è stata perciò secca: “Unico modo per proteggerci è la prevenzione, e la vaccinazione da destinare subito a giovani uomini omosessuali tra i 18 e i 45 anni“. Fino a poche ora fa con circa 25 casi in più rispetto allo scorso venerdì 19 agosto, i casi in Italia si assestavano a 714, 715 a contare l’ultimo contagio censito a Barletta.

Contents.media
Ultima ora