×

La proposta di Garavaglia per rilanciare il turismo in Italia: idea isole covid-free

Ripartire con la stagione turistica in Italia ad iniziare dalle isole covid-free. Questa la proposta del ministro del turismo Massimo Garavaglia.

Isole covid-free Garavaglia

Rilanciare il turismo a partire dalle isole covid-free. Questa l’idea del Ministro del Turismo Massimo Garavaglia che ha proposto di rilanciare il turismo iniziando dalle piccole realtà insulari quali Ischia, Procida o ancora Capri. Una proposta questa che guarda a ciò che sta facendo la Grecia: “La Grecia ha tante isole e per quello si sta muovendo in quella direzione, noi potremmo farlo”.

L’obiettivo è quello di effettuare una vaccinazione di massa che porti ad una successiva apertura dei turisti che nelle ore precedenti hanno ricevuto il tampone o il vaccino: Per giugno, se la campagna vaccinale andrà bene, stiamo ipotizzando un sistema per consentire l’accesso all’isola ai turisti vaccinati o con tampone nelle 48 ore precedenti all’arrivo. Una sorta di passaporto vaccinale, ma nel rispetto delle leggi”, le parole del sindaco di Ischia Enzo Ferradino a Fanpage. 

Rilanciare il turismo con le isole covid – free

Ripartire con la stagione turistica in sicurezza potrebbe essere possibile nei prossimi mesi. Il Ministro del turismo Garavaglia ha proposto di dare l’avvio della stagione turistica iniziando da piccole realtà insulari covid – free come Ischia: “La Grecia ha tante isole e per quello si sta muovendo in quella direzione, noi potremmo farlo. Il punto è creare meccanismi per cui sia semplice circolare. La direzione mi sembra abbastanza chiara”, ha messo in eviodenza il ministro del turismo. 

Tra le piccole isole covid – free potrebbero inoltre inserirsi le grandi isole ovvero Sicilia e Sardegna.

Queste ultime in una nota hanno messo in luce la maggiore possibilità di rendere più agevole il controllo sanitario dovuto alla loro condizione di isole, oltre che dai grandi numeri che potrebbero garantire in termini di ripartenza economica. I due presidenti di regioni nella nota congiunta hanno inoltre messo in evidenza la possibilità di poter aprire ai turisti “veri e propri corridoi preferenziali verso paesi e regioni che hanno già completato l’immunizzazione o utilizzando il modello dei voli e delle navi ‘Covid-tested’”. 

Contents.media
Ultima ora