×

La rinite allergica o raffreddore da fieno: come alleviare i sintomi

default featured image 3 1200x900 768x576
allergie polline

Il raffreddore da fieno è una condizione allergica che colpisce una persona su cinque secondo le statistiche.

Le cause più comuni della rinite allergica sono polvere, polline e peli di animali. I sintomi di questa condizione possono essere congestione nasale, tosse, starnuti, mal di testa e prurito agli occhi. Il raffreddore da fieno può essere debilitante, portando le persone a mancare sul lavoro, a perdere la scuola e a saltare altri impegni. Esistono, però, diversi farmaci e metodi per alleviare i sintomi.

CONSIGLI:

1. Mangiare il miele locale.

Gli studi sulle proprietà antiallergiche del miele sono, nella migliore delle ipotesi, rudimentali; in realtà molte persone giurano che, mangiando miele non filtrato e grezzo, i loro sintomi si alleviano. Alcune persone sostengono che questo trattamento sia psicosomatico, mentre altri suggeriscono che mangiare miele espone il sistema immunitario ai pollini locali e ad altri allergeni che possono provocare una reazione allergica.

2. Utilizzare uno spray nasale o un neti lota (tecnica di pulizia del naso secondo la cultura yoga) per sciacquare il naso.

Spray nasali, come Nasonex o Rinazina, sono acquistabili senza la prescrizione del medico. Gli spray nasali contengono un ingrediente che aumenta il flusso sanguigno nella zona nasale, aprendo il passaggio e alleviando la congestione nasale. I neti lota sono piccoli recipienti con lunghi beccucci che servono per far entrare il liquido in una narice e farlo uscire contemporaneamente dall’altra narice, liberando il naso da muco e altre scorie. Usare acqua calda salata per sciacquare il naso con una pentola neti.

3. Fare delle iniezioni. Le iniezioni, di solito, sono il metodo più drastico per alleviare il raffreddore da fieno, in quanto sono spesso costose in termini di tempo, e talvolta anche dolorose. Le iniezioni vengono somministrate per un periodo di tempo che varia a seconda del paziente. Ogni puntura espone il sistema immunitario del paziente a una piccola quantità di allergeni, permettendo così al sistema immunitario di ottenere l’immunità dagli allergeni dopo i necessari trattamenti. Consultare il proprio medico per iniziare un regime di immunoterapia.

Contents.media
Ultima ora