×

La scelta di Apple, parte della produzione trasferita dalla Cina al Vietnam

Il lockdown troppo afflittivo per il mercato e la scelta di Apple che era già nell'aria: parte della produzione trasferita dalla Cina al Vietnam

Apple passa a Cina a Vietnam

La scelta di Apple sta scuotendo i mercati ma non troppo perché è una scelta che arriva da lontano: parte della produzione verrà trasferita dalla Cina al Vietnam. Secondo gli analisti il colosso Usa ha valutato alcuni fattori fra cui la pandemia perdurante in Cina e la posizione “neutra” di Pechino sulla guerra in Ucraina.

Il dato empirico è che Apple trasferirà per la prima volta in assoluto parte della capacità di produzione dei suoi iPad dalla Cina al Vietnam. 

Apple, produzione dalla Cina al Vietnam

Lo scopo è dare una risposta economica ai rigidi lockdown adottati da Pechino per contenere la pandemia di Covid. Quelle misure infatti stanno arrecando danni molto seri alle catene di fornitura. Lo spiega molto bene il quotidiano “Nikkei”, secondo cui l’azienda statunitense avrebbe anche chiesto a diversi suoi fornitori di accumulare scorte di magazzino in vista di futuri disturbi alle catene di fornitura.

L’azienda cinese Byd, uno tra i principali assemblatori di iPad, ha supportato Apple nella realizzazione di linee di produzione nel Vietnam, e potrebbe presto avviare una produzione limitata dei tablet in quel Paese asiatico. 

Cosa dice Nikkei sul nodo degli iPad

Secondo le stime gli iPad saranno il secondo tra i prodotti di Apple realizzati nel Vietnam dopo le cuffie AirPods. La decisione si inserisce anche in alcuni rpevisioni fette già un mese e mezzo fa, quando le conseguenze del protrarsi della pandemia in Cina e un certo atteggiamento ambiguo di Pechino sulla  guerra in Ucraina avevano fatto riflettere le stanze dei bottoni delle big tech.

Contents.media
Ultima ora