La situazione in casa Inter dopo il pareggio col Palermo - Notizie.it
La situazione in casa Inter dopo il pareggio col Palermo
Inter

La situazione in casa Inter dopo il pareggio col Palermo

Claudio Ranieri
Claudio Ranieri

Dopo un mese e mezzo di vittorie ininterrotte, ci si poteva anche aspettare una battuta di arresto. Pochi, però, si sarebbero aspettati che essa arrivasse dopo aver superato Milan e Lazio, ostacoli molto più difficili di un Lecce impelagato nelle ultime posizioni della classifica e di un Palermo che fuori casa ha spesso dilapidato quanto di buono fatto tra le mura amiche. Ma più ancora della duplice battuta di arresto, a far riflettere in casa Inter è il modo in cui la squadra di Ranieri è arrivata ad essa. Il recupero di Wesley Snejider, che avrebbe dovuto dare una nuova arma ai nerazzurri, garantendo quella brillantezza sinora mancata, si sta infatti rivelando un boomerang, in quanto se da un lato l’olandese non è ancora al meglio della forma, e questo era prevedibile, dall’altro sta scompaginando un discorso tecnico che aveva retto bene alla prova del campo. La famosa Inter bruttina, ma vincente ha lasciato il posto ad una squadra forse più brillante, come dimostra del resto lo spettacolare pareggio col Palermo, ma maggiormente esposta agli attacchi avversari.

A soffrirne sono stati soprattutto i centrali difensivi, spesso lasciati in balia di avversari rapidi ed arrembanti, con i risultati che si sono visti. E anche il centrocampo, schierato con il rombo, ha fatto vedere di non essere adatto, o perlomeno non ancora pronto, per un modulo abbastanza complicato per chi era abituato ad altro tipo di gioco. Proprio il ritorno di Snejider, sta creando tutta una serie di problemi dovuti non solo alla necessità di adeguare il suo talento al gioco di Ranieri, ma anche al fatto che si sono create una serie di incomprensioni tra giocatore ed allenatore che rischiano di riverberarsi pesantemente sul finale di stagione. La mente di molti, è tornata agli ultimi mesi romani di Ranieri, quando il tecnico testaccino entrò in rotta di collisione con Francesco Totti, coi risultati che tutti conosciamo. Si spera evidentemente che le cose, stavolta, vadano in maniera diversa, ma il precedente lascia non molto tranquillo un ambiente che sperava in un clamoroso ritorno verso la vetta e che oggi vede malinconicamente scemare le possibilità in tal senso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche