La spia nella strage di Via d'Amelio - Notizie.it
La spia nella strage di Via d’Amelio
Cronaca

La spia nella strage di Via d’Amelio

Riconosciuto dai due uomini chiave delle inchieste sulle stragi del 1992 che uccisero Falcone e Borsellino (Spatuzza) e della trattativa tra Stato e mafia (Ciancimino Jr) Lorenzo Narracci è l’uomo che imbotti la 126 usata per la strage di Via D’Amelio. Lo stesso che “ronzava” attorno al sindaco di Palermo Ciancimino e Provenzano, l’uomo del mistero che teneva i fili di una trama degna di un thriller (dossier). Falcone e Borsellino dovevano morire, un nuovo gruppo di potere doveva avvicendarsi alla guida del Governo Italiano, la mafia non avrebbe più fatto da stampella militare allo Stato, ne sarebbe entrato a far parte. Il come sarà spiegato dalle carte processuali da cui emergerebbe una verità così sconvolgente da riscrivere la storia della Seconda Repubblica (dossier). Ma prima un paio di riflessioni. Lorenzo Narracci è ad oggi un agente segreto dello Stato Italiano. Viene pagato da noi contribuenti per mantenere la sua posizione e nessuno, forse per riconoscenza o forse per vantaggi diretti, si è mai degnato di allontanare. Non solo. Quest’uomo e la sua squadra, azionarono il meccanismo di detonazione da una posizione ben specifica, l’unica possibile per poter azionare il meccanismo e assistere ai fatti a debita distanza.

Chi conosce il lavoro di Gioacchino Genchi avrà già capito di cosa stiamo parlando (vd intervista). Nulla di nuovo all’orizzonte insomma, solo una conferma di fatti a conoscenza dell’opinione pubblica da ben tre-quattro mesi. Ma di cosa si è occupata l’opinione pubblica per tre mesi? (cfr. la ricerca) Di sicuro possiamo ricordare come l’attenzione si sia spostata dalla caccia spasmodica della spia dei servizi segreti responsabile della trattativa Stato-Mafia all’inizio di un assurda campagna mediatica basata su una piccola casa a Montecarlo, simbolo non tanto del comune malaffare italiano di utilizzare società off-shore e sotterfugi vari (vedi le proprietà ad Antigua di Berlusconi) quanto di un’informazione distratta, forse volutamente, verso temi meno importanti. Ecco le prove:

BRIGUGLIO (FLI), BERLUSCONI VIGILI SU CASO NARRACCI
martedì, agosto 17th, 2010
ROMA, 17 AGO – Silvio Berlusconi si occupi personalmente, come responsabile dei servizi di sicurezza della vicenda di Lorenzo Narracci, l’alto funzionario dei nostri 007 accusato di concorso in strage per via D’Amelio. È questo l’invito che Carmelo Briguglio, deputato finiano e componente del Copasir, rivolge al premier sotto forma di «appunto per il governo» dal sito di Generazione Italia. «I nostri servizi segreti – sottolinea Briguglio – dipendono direttamente dal premier. Il quale, per la verità, ama molto poco queste incombenze che lascia volentieri all’Autorità delegata, il dottor Gianni Letta, sottosegretario alla presidenza del consiglio. Ma ci sono competenze, per quanto impegnative e non congeniali, alle quali non ci si può sottrarre. Ecco perchè me ne occupo e mi rivolgo direttamente al presidente Berlusconi. Nulla di gridato o fuori le righe. Anzi dentro poche righe. Credo ragionate e ragionevoli».

Il deputato di Futuro e Libertà per l’Italia ripercorre la vicenda delle accuse a Narracci e fa notare che il funzionario «è ancora in servizio nei servizi di sicurezza ed ha la disponibilità del circuito di informazioni utilizzata dalla nostra intelligence». «Non lo conosco – aggiunge – se non attraverso i giornali e le poche informazioni passate al vaglio del Copasir, ma oso troppo se chiedo al presidente del Consiglio di occuparsi direttamente della questione? Nessun malanimo o tentativo di coinvolgerlo secondo teoremi o complotti.

Solo la richiesta di esercitare le proprie funzioni, tra le più delicate ed essenziali che lo riguardano come capo del Governo. Se vogliamo arrivare alla verità e garantire la sicurezza degli italiani, ciascuno di noi deve fare la sua parte. Chiedere – conclude Briguglio – che il presidente del Consiglio faccia la propria, mi sembra normale. In un Paese normale».(ANSA).

T
Stragi di mafia, Briguglio (Futuro e Libertà): «Nei servizi vi è un dirigente indagato»
lunedì, agosto 16th, 2010
«Le rivelo che nei servizi opera un alto funzionario indagato per strage di mafia. Per la strage di via d’Amelio, per capirci. Non una strage colposa perch‚ ha provocato un incidente ferroviario, ma per l’assassinio di Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta. E mi riferisco ad un alto funzionario che è ancora in servizio nella nostra intelligence». Carmelo Briguglio,componente del Copasir, il Comitato di controllo sui servizi segreti, nel corso del suo intervento a KlausCondicio, ha rivelato che un dirigente dei servizi segreti è indagato per Via D’Amelio e che rimane al suo posto.

«Ho chiesto che venisse sospeso in attesa di un proscioglimento, ma è ancora in piena attività», ha aggiunto il deputato finiano. «Come se negli Stati Uniti d’America un funzionario che fosse in qualche modo sospettato di essere stato coinvolto nella vicenda terroristica delle Torri gemelle potesse stare anche per un minuto dentro la struttura dei servizi di intelligence», ha spiegato. «Connessioni tra servizi e mafia nella storia della Repubblica ci sono già state quindi sottovalutarle può essere fatale. La Magistratura faccia luce», ha detto Briguglio.

Il dirigente dei servizi segreti indagato per concorso nella strage di Via D’Amelio a cui si riferisce Briguglio è Lorenzo Narracci, ex funzionario del Sisde tuttora in servizio all’Agenzia per la sicurezza interna (Aisi),indagato dalla procura di Caltanissetta nell’ambito dell’inchiesta sulle stragi di mafia del ‘92-’93.

Narracci sarebbe stato allontanato dal suo precedente incarico e destinato ad altri compiti all’interno dell’Aisi. Il particolare è emerso nel corso dell’audizione del direttore del Dis, Gianni De Gennaro, davanti al Copasir lo scorso 7 luglio. All’interno del Sisde (l’ex servizio di sicurezza interna, ora Aisi), Narracci collaborò a Palermo con Bruno Contrada. (ANSA).

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Plantronics Cuffie Auricolari Backbeat Fit
89.99 €
99.99 € -10 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora