> > La vendetta di Calhanoglu: “Brutto vedere certe cose, ma il karma torna… ...

La vendetta di Calhanoglu: “Brutto vedere certe cose, ma il karma torna… 3-0 e a casa”

Hakan Calhanoglu esulta

Da quale episodio sarebbe scaturita la vendetta di Calhanoglu che parla di "karma che torna": l'arringa di Ibra dal pullman scudettato e gli screzi

La legge dell’ex e la vendetta di Hakan Calhanoglu: “Brutto vedere certe cose, ma il karma torna… 3-0 e a casa”.

Il nerazzurro già milanista che allora fu oggetto di un contestatissimo step di calciomercato si prende la sua rivincita. Era proprio lui ad essere fra i calciatori più attesi nel derby della Supercoppa Italiana tra Inter e Milan con cui i nerazzurri hanno stravinto: Hakan Calhanoglu, il centrocampista ex di turno con tanto sassolini nello scarpino

La vendetta di Calhanoglu: “Il karma torna”

A fine partita ha detto sornione e felice: “Grazie ai nostri tifosi, abbiamo dimostrato oggi tutto con il 3-0”.

E a seguire l’affondo: “Io di solito sto zitto, non parlo. Era troppo pesante per me vedere certe cose che non mi aspettavo. Ma il karma torna. Noi avevamo fame e li abbiamo mandati a casa velocemente. Li abbiamo mangiati“. Il “pepe” di Calhanoglu è figlio di una tensione con il Milan scattata il giorno dopo il “suo passaggio dall’altra parte del Naviglio, mai completamente digerito dal popolo rossonero”, come spiega Fanpage. 

Ibra e l’arringa dal pullman scoperto

Al primo derby utile in nerazzurro erano partite le schermaglie e con esse un confronto a distanza che non si è più fermato. Ma da cosa era nato tutto? Pare al momento dell’ultimo scudetto del Milan, conquistato in rimonta proprio sull’Inter. Da Riad il centrocampista ha parlato di “certe cose”. Cose come l’uscita di Zlatan Ibrahimovoc di allora, con la quale il bomber rossonero sul pullman scoperto in piazza Duomo aveva arringato i tifosi rossoneri proprio contro l’ex compagno, poi contestato direttamente dai supporters del Diavolo.