'Lady Theft', arrestata la ladra più famosa d'Europa: era ricercata dal 2013
‘Lady Theft’, arrestata la ladra più famosa d’Europa: era ricercata dal 2013
Roma

‘Lady Theft’, arrestata la ladra più famosa d’Europa: era ricercata dal 2013

lady theft
'Lady Theft', arrestata la ladra più famosa d'Europa: era ricercata dal 2013

Arrestata a Roma Lady Theft, ladra borseggiatrice ricercata in tutta Europa dal 2013. I carabinieri in borghese l'hanno colta in flagrante.

Finalmente arrestata Lady Theft

Questa è una vera e propria impresa, degna di essere raccontata. La cercavano in tutta Europa dal 2013. E, alla fine, dopo quattro anni, l’hanno persa a Roma. Si tratta di una 34enne, una nomade di origini slave, che, essendo super specializzata in furti, era stata soprannominata dalle principali forze dell’ordine del Vecchio Continente Lady Theft. La donna, per ben 4 anni, è riuscita sempre a sfuggire alle autorità, nonostante le numerose denunce. Forse, ormai, pensava che non sarebbe mai stata arrestata.

L’hanno “pizzicata” a sfilare il portafoglio a un turista cinese di 68 anni in via del Sant’Uffizio, a due passi dalla basilica di San Pietro. In sua compagnia c’erano altre due nomadi, una 31enne e una 15enne, anche loro di origine slave.

L’ultimo furto

Questa mattina i carabinieri in borghese hanno notato le tre nomadi mentre si preparavano a colpire un gruppetto di turisti cinesi.

Si erano appostate alle loro spalle e li avevano seguiti a lungo per cogliere il momento giusto per poter sfilar loro i portafogli. Le forze dell’ordine sono, però, intervenuti non appena la 34enne, con l’aiuto delle due complici, ha allungato la mano per impossessarsi del portafoglio del malcapitato, ma in questo caso fortunata, turista.

Dai successivi accertamenti, i militari hanno scoperto che si trovavano davanti a Lady Theft. Il soprannome, che tradotto vuol dire “Signora del Furto“, le era stato affibiato per la sua “capacità” di derubare chiunque e in qualsiasi situazione. Una vera professionista, una fuoriclasse.

lady theft

Ricercata dal 2013

Sul conto di questa nomade pende, infatti, un mandato di arresto europeo che era stato emesso nel marzo del 2013 dalle autorità olandesi in seguito ai numerosi borseggi compiuti tra il 2008 e il 2009 nei Paesi Bassi. Per Lady Theft si sono così aperte le porte del carcere di Rebibbia in attesa di essere estradata.

La 31enne è stata, invece, trattenuta in attesa del rito direttissimo, mentre la minorenne condotta presso il Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli.

Borseggiatori nelle città

Quella di Lady Theft è una storia eccezionale, ma i borseggiatori e i furti nelle città, soprattutto nei luoghi di turismo, sono tutt’altro che eccezionali. Può bastare un attimo di distrazione, e il portafoglio sparisce dalla tasca o dalla borsa.

Spesso si tende a pensare ai borseggiatori come a uomini dall’aspetto un po’ losco, ma in realtà nella maggior parte dei casi si tratta di persone distinte e dall’aria affidabile, i classici insospettabili. In questa categoria rientrano anche le donne e i ragazzini tra i 10 e i 16 anni, i quali per via della minore età e considerato che spesso girano senza documenti. È consigliatissimo stare lontani anche dai piccoli gruppetti poiché i borseggiatori non agiscono mai da soli: un paio di persone distraggono la vittima, che ignara di tutto, nel frattempo viene derubata da un terza persona, la quale poi passa la merce ad un altro componente della banda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche