×

L’Alzheimer si combatte con il DNA

default featured image 3 1200x900 768x576

E’ stata scoperta la mutazione genetica in gradi di prevenire l’Alzheimer. La mutazione in grado di proteggere l’Alzheimer è data da un gene che produce le App (amyloid-I precursor protein) conosciute per la loro importanza nel cervello.

La ricerca è stata condotta dai ricercatori del deCODE Genetics di Reykjavik: sono stati analizzati ben 1795 islandesi e 400 mila scandinavi.

alzheimer 300x214

Secondo la rivista Nature lo 0,5% degli islandesi è portatore della mutazione , mentre per finlandesi, svedesi e norvegesi la forbice è da 0,2-0,5%.

La mutazione rivede verso l’alto ( 5 volte maggiore) la probabilità di non avere l’Alzheimer fino agli 85 anni, di vivere più a lungo, e una probabilità 7 volte maggiore di arrivare sani agli 85 anni.

Gli scienziati hanno scoperto che la mutazione comporta l’alterazione di un singolo aminoacido delle App, il quale agendo sull’enzima I-secretase 1 (Bace1) ha un effetto preventivo sulla comparsa della malattia.

Scoperta mutazione genetica che aiuta a prevenire Alzheimer, YouTube

Contents.media
Ultima ora