×

Lancia gatto da finestrino e poi scappa: animale adottato da un poliziotto

Un cucciolo di gatto è stato abbandonato a Rovigo. La polizia ha aperto un'indagine. Nel frattempo l'animale è stato adottato da un agente.

gatto
Lancia gatto da finestrino e poi scappa: animale adottato da un poliziotto

Non solo d’estate, anche quando le vacanze al mare sono ormai finite, parliamo di abbandono degli animali. È successo sabato mattino, nella città Rovigo. L’ignobile gesto è stato compiuto proprio in pieno centro cittadino, verso le ore 6,20. Un cucciolo di gatto è stato gettato da un’automobile, che poi è partita subito, senza guardarsi indietro. La persona che guidava, forse, non sa che adesso rischia l’arresto di un anno o un’ammenda di 10mila euro.

Gatto abbandonato

Alle 6,20 di sabato mattina, nel centro di Rovigo, non c’è praticamente anima viva. È il momento ideale per fare cose brutte e non essere visti. Quindi una signora, sulla quarantina, ha deciso di svegliarsi molto presto, prendere questo gatto, presumibilmente il suo, ma anche se lo fosse cambia poco, e lo ha portato così in centro.

Poi si è fermata in piazzale Di Vittorio, ha abbassato il finestrino e ha lanciato il povero animale. Fortunatamente i gatti cadono sempre in piedi, ma sicuramente nell’impatto si è fatto male.

gatto

I soccorsi

La signora, però, non prevedeva che, invece, un testimone sarebbe potuto esserci. Si tratta di Giulio, un clochard slovacco, che dorme lì da ormai 12 anni.

Giulio ha visto tutta la crudele scena. Si era appena svegliato, e non poteva non vedere quella Citroen giungere a tutta velocità, che ha fatto alcuni giri del piazzale, per poi gettare il gatto. Poi l’auto è scappata via, troppo veloce perché l’uomo prendesse la targa. Poi Giulio è corso a soccorrere il povero animale.

La donna ha commesso un atto di grande disumanità. Il gattino, bianco e grigio, era palesemente impaurito, e tremava tutto. Ha solo due mesi di vita. Giulio ha subito chiamato la polizia, che dopo è giunta con una volante. Gli agenti hanno subito preso lo sfortunato animale, e l’hanno portato in questura per poi sottoporlo ad un controllo veterinario.

Un grave reato

È stata aperta un’indagine.

Maltrattare ed abbandonare gli animali è un reato. La donna rischia un anno di reclusione o un ammenda di 10mila euro. A sentenziarlo è l’articolo 727 del codice penale. Poi, per fortuna non è questo il caso, secondo il Ministero della Salute, chi abbandona un animale rischia di commettere omicidio colposo, se l’animale abbandonato dovesse provocare un incidente mortale. Probabilmente la persona che ha abbandonato il povero gattino non era informata di tutto ciò.

L’adozione

Dopo aver nutrito e coccolato il piccolo gattino, gli agenti si sono messi alla ricerca di un’associazione animali a cui affidare il nuovo amico. Ma ad un certo punto è entrato Matteo, un particolare agente di polizia. Particolare perché in quel momento l’atteggiamento dell’animale è cambiato. Il gatto ha subito iniziato a fare le fusa, mostrando un’intesa speciale con Matteo. L’agente di polizia ha preso l’amico peloso e lo ha portato da sua suocera, che adora i felini. Adesso fa parte della famiglia di Matteo, che pensa di chiamare il gattino, che è una femminuccia, Giulia, in onore del clochard che per primo si è preoccupato della situazione.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche