×

Laos, diga crollata: centinaia i dispersi, morti imprecisati

Condividi su Facebook

Le autorità non hanno ancora chiarito la dinamica e le cause dell'incidente. Non è stato comunicato il numero preciso di vittime.

Laos, diga crollata sul Mekong
Laos, diga crollata sul Mekong

È crollata nella notte la diga idroelettrica Xepian-Xe Nam Noy, in costruzione nel sud-est del Laos, nella regione di Attapeu. Il cedimento ha provocato la liberazione di 5 miliardi di metri cubi di acqua. Sono sei i villaggi inondati: centinaia i dispersi nella zona di San Sai e almeno 6.500 gli abitanti che hanno dovuto abbandonare le proprie case.

Le autorità locali hanno parlato di un numero “imprecisato” di morti. Il primo ministro Thongloun Sisoulith ha annunciato che si recherà personalmente nella zona per monitorare le attività di soccorso. Le autorità della regione hanno richiesto l’invio di aiuti governativi. Sono attesi anche beni di prima necessità, tra cui cibo e medicinali.

Le cause

Le ragioni del crollo non sono ancora state individuate. La costruzione della diga è affidata alla Xe Pien-Xe Namnoy Power Company, nota con la sigla PNPC.

La compagnia è stata fondata nel 2012, grazie alla fusione di diversi gruppi: il thailandese Ratchaburi, il sudcoreano Korea Western Power e il locale Lao Holding State Enterprise. La diga Xepian-Xe sarebbe dovuta essere terminata e completamente funzionante entro il 2019, con una capacità di 410 megawatt. Il costo della sua realizzazione è stato stimato in 1.2 miliardi di dollari.

Le critiche degli ambientalisti

Da anni gli ambientalisti lamentano i forti investimenti che il governo ha effettuato nel campo dell’energia idroelettrica negli ultimi anni.

Dighe di questo genere hanno un forte impatto su fiumi come il Mekong e sulle comunità che vivono lungo le sue sponde. Il Laos è uno dei Paesi più poveri del sud-est asiatico e molti dei suoi abitanti vivono in aree rurali e lungo i corsi d’acqua.

I precedenti

Tragedia sfiorata nel settembre 2017, quando è crollata una diga in via di costruzione sul fiume Nam Ao. Il crollo è stato causato dallo straripamento del corso d’acqua, in seguito a piogge torrenziali.

L’acqua ha inondato un cantiere, ma tutti gli operai sono riusciti a mettersi in salvo.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.