×

Lapo Elkann sta combattendo contro la dipendenza dalle droghe

Condividi su Facebook

Lapo Elkann sta combattendo contro la dipendenza dalle droghe, ha deciso di disintossicarsi e di raccontare nello studio di "Otto e Mezzo" il perché di questa sua scelta.

Lapo Elkann
Lapo Elkann sta combattendo contro la dipendenza dalle droghe

Lapo Elkann ha deciso di raccontarsi, di parlare della sua tossicodipendenza e del percorso che ha iniziato a fare per disintossicarsi. Lo ha fatto nello studio di Otto e Mezzo, ha risposto alle domande che gli sono state poste e, soprattutto, si è mostrato convinto della sua decisione.

Il rampollo di casa Agnelli, ha risposto alle domande di Lilli Gruber senza risparmiarsi. Non è infatti facile ammettere di avere un problema, mettersi a nudo e raccontarsi dovendo affrontare davanti al pubblico una situazione tanto seria e delicata, ma lui pare ce la stia mettendo tutta.

Lapo Elkann parla del medico che lo sta seguendo, ma soprattutto del tipo di percorso che ha incominciato per guarire, delle sue sensazioni a tal proposito: “Sono in cura con il professor Gallimberti, un medico incredibile.

Combatte la droga con un sistema innovativo, che nasce per contrastare la depressione.”.

E, ancora, Lapo Elkann aggiunge particolari importanti rispetto al suo lavoro personale per liberarsi dalle dipendenze che funestano la sua vita, sempre rispetto alle cure del dottor Gallimberti, che lo segue e lo guida in questo percorso: “La macchina che usa sui pazienti ti toglie le dipendenze. Anche di alcol, gioco, tutto.”.

Lapo Elkann

Le parole di Lapo Elkann

Durante la sua presenza nel programma condotto da Lilli Gruber, Lapo Elkann si è aperto, confidato, e considerando che l’argomento trattato non è affatto facile, ha anche deciso di spiegare il motivo per il quale ha preso la decisione di esporsi così tanto e di parlare di sé: “Quello che posso dire e che voglio dire ai giovani, perché oramai son vecchio, che ho 40 anni, però la realtà dei fatti è che tutti cadano, tutti risalgano.”.

E, a proposito delle cadute, del fatto di essere sempre sotto i riflettori, di avere la propria vita spesso e volentieri sbattuta su un giornale, ecco cosa pensa e dice Lapo Elkann: “C’è chi cade pubblicamente e chi risale pubblicamente, c’è chi cade senza avere il problema della notorietà e chi risale senza il problema della notorietà.”.

Lapo, poi, ha deciso di parlare anche sel suo rappto con le persone, con la gente che gli capita di incontrare, con le persone non famose: “Io ho una grande gratitudine verso la gente vera, quella gente che incrocio per strada, perché nella vita ho avuto grandi dimostrazioni di affetto, di energia, di empatia da parte delle persone e questa è stata una grande forza alla quale e ai quali dico grazie.

La realtà dei fatti è che i percorsi di sofferenza sono quelli più formativi.”.

Lapo Elkann, la sua storia

Lapo Edovard Elkann è nato a New York il 7 ottobre 1977. È il secondogenito di Margherita Agnelli e del giornalista e scrittore Alain Elkann, fratello di John Elkann, attuale presidente del gruppo Fiat, e di Ginevra Elkann, produttrice cinematografica, nonché nipote di Gianni Agnelli.

È presidente, fondatore e maggior azionista (48,78%) di Italia Independent Group, amministratore non esecutivo di Ferrari. È stato responsabile Brand promotion di Fiat Group. La sua è sempre stata, a differenza dei fratelli più posati e meno presenti sui rotocalchi scandalistici, una vita sotto i riflettori, e a volte spericolata.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche