×

Lapo Elkann, finto sequestro: cadono le accuse per il rampollo

default featured image 3 1200x900 768x576

Uno spiraglio di luce dopo un periodo decisamente buio per Lapo Elkann, finito nel ciclone dopo lo scandalo della denuncia per finto sequestro con richiesta di riscatto alla famiglia, per nascondere in realtà un festino a base di sesso e droga con un transessuale, negli Stati Uniti.

Stando a quanto riportato dall’Ansa, che ha riportato le dichiarazioni di un funzionario del tribunale penale di Manhattan nel quale era programmata l’udienza per il rampollo, sarebbero cadute le accuse contro di lui. Sembra infatti che il procuratore di New York abbia deciso di “lasciare cadere le accuse” nei confronti di Lapo Elkann, per la denuncia di finto sequestro relativa all’episodio avvenuto alla fine del mese di novembre.

Elkann non ha passato un bel periodo in quanto rischiava il carcere con una pena tra i due ed i dieci anni. Ma fortunatamente il caso è chiuso, stando a quanto confermato anche dall’ufficio del procuratore distrettuale. Ed il rampollo di casa Agnelli ha potuto evitare di comparire in tribunale, dato lo sviluppo a suo favore del procedimento, con le accuse cadute prima dell’inizio del processo.

Contents.media
Ultima ora