Lasciate a piedi 3 donne di colore dall'autista dell'autobus
Lasciate a piedi 3 donne di colore dall’autista dell’autobus
Cronaca

Lasciate a piedi 3 donne di colore dall’autista dell’autobus

Lasciate a piedi 3 donne di colore dall'autista dell'autobus

Lasciate a piedi mentre caricavano i bagagli. L'autista dell'autobus del terminal di Catania non ha fatto salire 3 donne di colore.

Lasciate a piedi mentre caricavano i bagagli. L’autista dell’autobus del terminal di Catania non ha fatto salire 3 donne di colore. Le mancate passeggere avevano regolare biglietto, ma nonostante questo, il conducente ha chiuso loro la porta. Diversi testimoni oculari hanno confermato sul sito di MeridioNews l’atteggiamento poco chiaro dell’autista. Intanto è prevista per la sera di lunedì 30 luglio 2018 un sit in antirazzismo proprio sul piazzale dove è avvenuto il fatto.

“Porte chiuse perché di colore”

“Non so se l’autobus fosse pieno oppure no, ma ho visto come sono state chiuse le porte in faccia a queste ragazze, solo perché erano di colore“, ha riferito a MeridioNews, Franca Scardilli, che si trovava a bordo dell’autobus. Lei è una dei tanti testimoni oculari che hanno assistito alla condotta poco chiara dell’autista dell’autobus. La mattina di domenica 29 luglio 2018, alle 9.00, si sarebbero presentati alla fermata un uomo e le tre donne.

Il conducente avrebbe fatto salire l’uomo di colore per fargli convalidare i biglietti, ma non le donne. In base a quanto riportato dai testimoni di MeridioNews, l’autista avrebbe fatto aspettare le 3 donne fuori dal mezzo di trasporto, in attesa della convalida. Per portarsi avanti, le potenziali passeggere avrebbero cercato di caricare le valigie, ma l’autista avrebbe chiuso loro le porte in faccia e sarebbe ripartito.

Passeggeri: l’autista è partito

A constatare con stupore il dubbio atteggiamento dell’autista si sono aggiunti anche due testimoni ‘non comuni’: il primo è Giovanni Lucisano, vigilante del terminal da cui il mezzo è ripartito. “L’autobus non era pieno, l’ho visto coi miei occhi: i posti c’erano e il ragazzo urlava all’autista di fare salire le altre donne che erano con lui. Ma è partito”, ha commentato la guardia. Il secondo è un controllore, collega dell’autista: “L’autobus non mi sembrava pieno, ma il conducente è partito anche se, attorno, tutti protestavano, me compreso. Che gli chiedevo di fermarsi”.

Sit in antirazzismo

La condotta dell’autista ha sollevato nei suoi confronti accuse di razzismo per non essersi fermato e fatto salire le 3 donne. Proprio in risposta a questo caso, è stato predisposto alla fermata del terminal di Catania un sit in per la sera di lunedì 30 luglio 2018. La manifestazione, per sua stessa definizione, consisterà in un evento di protesta, in cui i partecipanti si siederanno sul suolo pubblico, impedendo lo svolgimento del traffico. In concreto i manifestanti opererebbero una sorta di legge del contrappasso: così come l’autobus è partito per non far salire le 3 donne di colore, così allora i manifestanti bloccheranno il traffico degli autobus su quel terminal, così da non far salire nessuno.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Danneo
Andrea Danneo 397 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.