Latte Accadì Granarolo, richiamo dal Ministero della Salute | Notizie.it
Latte Accadì Granarolo, richiamo dal Ministero della Salute
Salute & Benessere

Latte Accadì Granarolo, richiamo dal Ministero della Salute

latte Accadì
Accadì Granarolo, richiamo latte dal Ministero della Salute

Il latte Accadì della Granarolo è stato richiamato dal Ministero della Salute per rischio fisico, l'elenco dei lotti a rischio.

Il latte Accadì della Granarolo è stato richiamato dal Ministero della Salute per rischio fisico. Alle notizie fino a questo momento diffuse, la ragione di tale richiesta è la presenza di grumi e instabilità del prodotto in fase di bollitura e riscaldamento.

I lotti di latte Accadì richiamati

Si tratta di alcuni lotti di latte Accadì della marca Granarolo senza lattosio, scremato e parzialmente scremato UHT a lunga conservazione, e si parla, per l’appunto, di rischio fisico.

Per meglio riconoscere i lotti incriminati, quelli da riportare ai punti vendita in cui sono stati acquistati, è bene sapere che tutte le confezioni sono prodotte dalla Granarolo Spa con sede di produzione in via Verdi a Soliera (MO). Va quindi controllata sulla confezione qual è la sede, per evitare che il prodotto possa essere rifiutato.

Il numero delle unità interessate è cospicuo, ma è bene sapere sin da subito che non tutti possono essere restituiti. Il comunicato ministeriale riferito alle confezioni di latte Accadì è a tal riguardo molto preciso e specifico.

Si puntualizza, infatti, in maniera molto chiara e senza che vi sia alcun dubbio, che il ritiro è solo per i lotti indicati.

Latte Accadì

I lotti di latte Accadì da riportare

Ecco quali sono, qualora fossero in vostro possesso, le confezioni di latte Accadì da riportare, appartenenti ai lotti già in parte ritirati dalla vendita:

– per il latte Accadì scremato UHT a lunga conservazione senza lattosio, commercializzato in confezione da 1 litro sono Q7326D con scadenza 21/03/2018 e Q7327D con scadenza 22/03/2018;

– per il latte scremato UHT a lunga conservazione con lattosio < 0,01%, venduto in confezioni da 500 ml, i lotti sono Q7321E con scadenza 16/03/2018, Q7322E con scadenza 17/03/2018, Q7327E con scadenza 22/03/2018, Q7328E con scadenza 23/03/2018, Q7329E con scadenza 24/03/2018;

– per il latte parzialmente scremato UHT a lunga conservazione senza lattosio, i lotti sono Q7324E con scadenza 19/03/2018, Q7325E con scadenza 20/03/2018, Q7326E con scadenza 21/03/2018.

Numero informativo Granarolo

L’azienda ha rilasciato a tal proposito un comunicato, utile anche a chi volesse chiamare un numero verde per avere maggiori informazioni: “Sono in corso verifiche e da quelle effettuate sino ad oggi non risultano rischi per la salute in caso di consumo. Per eventuali informazioni, si invitano i consumatori a chiamare gratuitamente il numero verde: 800-848015 attivo nei seguenti orari: 9.00-13.00 e 14.00-18.00 dal lunedì al venerdì.”.

Lo sportello dei diritti

Giovanni D’Agata, la presidente dello “Sportello dei Diritti”, evidenzia che fino a questo momento non è stato riscontrato alcun rischio per a salute in caso di consumo del latte latte Accadì, e che si tratta di una precauzione. Purtroppo non è il primo caso, e non sarà l’ultimo, in cui si verifica una tale situazione.

Ricordiamo che proprio per questo motivo qualora dovesse interessare a qualcuno, è stato scritto un testo guida molto utile. Il libro si chiama “Scaffali in allerta” ed è edito da Il Fatto Alimentare. Si tratta, a quanto indicato da coloro che lo hanno scritto ed editato, di una guida particolare che ha come obiettivo quello di rivelare ogni segreto e, a seguire, tutte le criticità di un sistema che, in alcuni casi, funziona evidentemente poco e male.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche