×

Laura Ravetto: “Berlusconi? Non sono il suo tipo di donna, sono troppo ribelle, una hippie di destra”

Laura Ravetto parla del suo addio a Silvio Berlusconi e dell'approdo nella Lega di Matteo Salvini: "È un partito molto selettivo".

Laura Ravetto Berlusconi

L’ex berlusconiana di ferro, Laura Ravetto, passata nell’ultimo anno da Forza Italia alla Lega di Matteo Salvini, è stata la protagonista dell’ultima puntata di Belve, il format di interviste senza mezzi termini condotto da Francesca Fagnani. La Ravetto ha risposto senza troppe indugi sul rapporto che per anni l’ha legata a Silvio Berlusconi politicamente e chiarito le voci che parlano di un suo utilizzo di droghe. 

Laura Ravetto: “Berlusconi? Non sono il suo tipo”

Sul suo abbaddondono a Forza Italiana, la deputata Laura Ravetto ha parlato della fine della sua fiducia nei confronti di Berlusconi e della sua volontà di un rilancio professionale con Matteo Salvini. “Mettiamola così – ha detto la Ravetto – io non sono il tipo di donna di Berlusconi, a lui piacciono le donne più composte, più ubbidienti. Io sono una ribelle, sembro un po’ uscita dagli anni Settanta, dico sempre che sembro un po’ una hippie di destra”.

Laura Ravetto, l’addio a Berlusconi e l’incontro con Salvini

La Ravetto ammette poi senza troppi giri di parole di non essere stata cercata da Salvini, ma di essere stata lei a proporsi e di non avere problemi ad ammetterlo: “Posso dire che la Lega è un partito molto selettivo. Quindi – precisa la deputata – non è necessario che le persone siano trattenute, possono anche essere respinte”.

Laura Ravetto, Berlusconi e le sostanze stupefacenti

Nel corso della sua intervista Laura Ravetto ha poi parlato di una notizia che l’ha vista protagonista suo malgrado qualche tempo fa. Dopo che il presidente della Camera Casini aveva proposta ai deputati di fare un test antidroga su base volontaria e a cui la stessa Ravetto aveva aderito, iniziò a circolare la notizia che il suo esame avesse confermato la presenza di sostanze stupefacenti. “Faccio questo test – ha detto la Ravetto – e dopo qualche giorno, quando non erano ancora stati fatti i nomi, esce un articolo in cui si diceva: Trovata positiva al test giovane deputata bionda, di destra. Nel pomeriggio mi chiama Silvio Berlusconi. Non ti preoccupare, risolviamo la cosa, stai tranquilla”. “Sono diventata una furia – aggiunge la deputata – ho detto Silvio ma chi è che mette in giro queste cose? E ho capito che c’era un gossip molto consistente”.

Contents.media
Ultima ora