×

Laura Ziliani, per la Procura il corpo ritrovato nel bresciano è suo: atteso esame del Dna

Secondo gli inquirenti il corpo trovato nei pressi dell'Oglio è di Laura Ziliani: si attende l'esito dell'esame del Dna a cui seguirà l'autopsia.

Laura Ziliani corpo procura

Secondo la Procura di Brescia i corpo ritrovato sulla riva del fiume Oglio domenica 8 agosto 2021 apparterrebbe a Laura Ziliani, l’ex vigilessa scomparsa da Temù tre mesi fa: gli inquirenti attendono l’esame del Dna per la conferma definitiva.

Laura Ziliani, Procura: “Il corpo ritrovato è suo”

Il pm Caty Bressanelli, che ha iscritto nel registro degli indagati due delle figlie della donna e il fidanzato della maggiore, ha assegnato gli accertamenti medici all’equipe del professor Andrea Verzeletti degli Spedali Civili di Brescia. Entro la fine della settimana potrebbero arrivare le prime risposte certe sull’identità del cadavere tramite le analisi del sangue a cui seguirà l’autopsia.

Fonti investigative hanno riferito che “sono molti gli elementi che fanno ritenere che sia la donna scomparsa tre mesi fa“.

Al momento del ritrovamento il corpo era irriconoscibile e in avanzato stato di decomposizione, ma diverse coincidenze spingono gli investigatori a ritenere che il cadavere appartenga a Laura.

Laura Ziliani, per la Procura il corpo trovato è il suo: il rinvenimento

Il ritovamento del corpo è avvenuto a poca distanza dal luogo da cui sarebbe scomparsa l’ex vigilessa. E’ stato un ragazzino, intorno alle 10 di domenica, ad effettuarlo: mentre stava camminando col padre sul greto del fiume ha infatti sentito un odore acre e si è trovato davanti un corpo senza vita.

Il luogo del rinvenimento si trova a circa 500 metri più a sud rispetto a dove, nei pressi del torrente Fumeclo, era stata recuperata una scarpa che molto probabilmente apparteneva a Laura.

Contents.media
Ultima ora