×

L’auto cade da un viadotto: morti madre e figlio di 4 anni

Ancora poco chiara la dinamica dell'incidente, avvenuto in provincia di Agrigento. Una seconda figlia è stata portata in ospedale in condizioni gravi.

viadotto generale
viadotto generale

Un volo di oltre 20 metri da un viadotto sulla strada che conduceva una mamma a lavoro. L’incidente è costato la vita a Maria Stella Traina, impiegata 32enne, e a suo figlio di 4 anni, mentre è stata recuperata dalle lamiere l’altra bambina di 7 anni, che è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale dei bambini di Palermo dove si trova in gravissime condizioni a causa delle diverse fratture subite dopo la caduta.

L’episodio è avvenuto a Santo Stefano Quisquina, in provincia di Agrigento, nella mattinata di lunedì 28 maggio. Sul posto, oltre ai soccorsi e al sindaco del comune dell’agrigentino, sono arrivati carabinieri e vigili del fuoco per fare luce sulle dinamiche dell’incidente, che risultano ancora poco chiare: non si sa infatti cosa abbia portato la Fiat Punto della donna a uscire di strada e precipitare dal viadotto, visto che non paiono coinvolte altre macchine.

Auto cade dal viadotto, due morti

È sotto shock il comune di Santo Stefano Quisquina, situato in Sicilia nella provincia di Agrigento, che ha visto nella mattina di lunedì 28 maggio una donna rimanere uccisa in un grave incidente in cui ha perso la vita anche il suo bambino.

Secondo le prime ricostruzioni Maria Stella Traina, un’impiegata di 32 anni, stava viaggiando nel tratto che collega Santo Stefano Quisquina a Lercara Friddi, comune della provincia di Palermo situato a circa 35 chilometri di distanza e raggiungibile tramite una strada che attraversa l’interno della regione e sfiora il Parco dei Monti Sicani.

Sembra che la donna si stesse recando al lavoro quando la sua Fiat Punto è uscita di strada in prossimità di un viadotto in contrada Contuberna: la macchina sarebbe quindi precipitata da un’altezza superiore ai 20 metri.

Insieme a Maria Stella Traina, sull’auto c’erano i suoi due figli, un bimbo di 4 anni e una bambina di 7. Non c’è stato nulla da fare per il primo, morto sul colpo insieme alla madre a causa della caduta.

È invece sopravvissuta all’impatto la figlia più grande, che è stata però estratta dalle lamiere in condizioni gravissime per le fratture subite e trasportata d’urgenza in elisoccorso all’ospedale dei bambini di Palermo.

Oltre alle ambulanze del 118, sono giunti sul luogo dell’episodio i carabinieri, i vigili del fuoco e anche Francesco Cacciatore, sindaco di Santo Stefano Quisquina. Si cercano indizi che possano spiegare meglio la dinamica dell’incidente, ancora poco chiara. L’unica cosa certa al momento è che l’auto sul quale viaggiavano la donna e i due bambini è uscita di strada senza coinvolgere altre macchine nell’incidente.

Contents.media
Ultima ora