×

Lavarsi le mani dopo essere andati in bagno, Italia fanalino di coda in Europa

default featured image 3 1200x900 768x576

Lavarsi le mani è importante per prevenire malattie, perchè con le mani tocchiamo gli alimenti, ci tocchiamo il viso, gli occhi, la bocca o addirittura ci mangiamo le unghie. Lavarsi le mani dopo essere stati in bagno o addirittura in una toilette pubblica è una norma da non dimenticare e che dovrebbe diventare una sana abitudine.

Un sondaggio svolto dalla Gallup International, l’associazione americana leader nelle ricerche di mercato e sondaggi e pubblicato sul sito dell’Indipendent, ha coinvolto 64 paesi nei quali il 65% dei cittadini intervistati ha confermato di lavare in modo automatico le mani con il sapone ogni volta che si reca alla toilette, il 26% solo qualche volta e l’ 8% mai.

Tra i paesi del mondo più attenti all’igiene personale spicca l’Arabia Saudita con il 97% di abitudinari e in nazioni come Bosnia-Erzegovina, Libano, Turchia e Papua Nuova Guinea si supera il 90%.

Gli Europei più scrupolosi sono i Portoghesi con una percentuale dell’ 85%, i meno scrupolosi gli Olandesi che raggiungono a malapena il 50%. In mezzo ci sono Tedeschi e Norvegesi con il 78%, Britannici con il 75%, Francesi con il 62%, Spagnoli con il 61% e infine, non proprio da vanto, gli Italiani con solo il 57%. Sarebbe il caso di incrementare questa buona consuetudine.

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Daniele Orlandi

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora