×

Lazio, i tifosi contro Keita e Tounkara: “Abbassate la cresta o ve la tagliamo”

Condividi su Facebook
Lazio, i tifosi contro Keita e Tounkara: "Abbassate la cresta o ve la tagliamo"
Lazio, i tifosi contro Keita e Tounkara: "Abbassate la cresta o ve la tagliamo"

Gli atteggiamenti irosi di Keita e Tounkara nel mirino di alcuni striscioni e scritte sulle mura del centro sportivo della Lazio.

Keita e Tounkara oggetto di disapprovazione da parte di alcuni tifosi della Lazio. Non sono bastati la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia e il ritrovato spirito in campionato ad accontentare i fan.

I motivi sono diversi per ciascuno dei due giocatori ma la fonte pare essere la stessa. Si tratta di frasi scritte su alcuni striscioni apparsi, la notte scorsa, sulle mura del centro sportivo di Formello, quartier generale dei biancocelesti. Parole chiare e che alimentano la tensione attorno alla squadra : “Abbassate la cresta o ve la tagliamo noi!”.

Keita ha fatto molto parlare di sé per le problematiche legate al suo rinnovo con la Lazio.

E anche per la lite in panchina con Biglia. Nonostante il compagno di squadra gli avesse suggerito di calmarsi, dopo la sostituzione durante la trasferta in Abruzzo, l’attaccante senegalese gli rispose per le rime. E senza attendere di chiarire la propria posizione nello spogliatoio. Ennesimo irritante episodio dopo la mancata risposta alla convocazione per la Tim Cup contro l’Inter e la decisione di non prendere parte al ritiro estivo della squadra ad Auronzo.

Una serie di casi che ha di certo contribuito a logorare il rapporto con la piazza.

Ma in che modo Keita ha reagito alle scritte? In un video pubblicato su Instagram, il giocatore si fa immortalare mentre taglia i capelli al fratello.

Per quanto riguarda Tounkara, la dinamica nasce da un intervento in tribuna che risale già a qualche settimana fa. La vittoria del Chievo all’Olimpico fu occasione di proteste da parte del pubblico.

Biglia venne pesantemente insultato mentre usciva dal campo e l’ex Primavera si scagliò contro uno dei sostenitori che, insieme ad altri e a margine del campo, disturbavano la scena all’impresa della squadra di Maran.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.