Le buone maniere in spiaggia: ecco il decalogo - Notizie.it
Le buone maniere in spiaggia: ecco il decalogo
Attualità

Le buone maniere in spiaggia: ecco il decalogo

il-galateo-in-spiaggia_c6502c607073c1a85885789e9418fe84

Purtroppo sulle spiagge italiane se ne vedono di tutti i colori, alla faccia della privacy, della discrezione e della buona educazione. Anche sulla spiaggia è importante comportarsi bene, seguendo qualche semplice regola di galateo e bon ton che renda la convivenza vacanziera più piacevole. Ecco un decalogo che può essere utile per tutti:

1) Utilizzare il cellulare con moderazione e parsimonia: se proprio non è possibile tenerlo spento, almeno regolare la suoneria al minimo per non creare disturbo ai vicini di ombrellone.

2) Indossare gli occhiali da sole quando sono necessari, evitando quelli scuri quando non c’è sole, oppure in contesti in cui non sono opportuni. Un esempio? Quando ci presentano una persona per la prima volta oppure quando siamo all’ombra sotto l’ombrellone;

3) Anche l’abbigliamento in spiaggia ha delle regole cui attenersi: per le donne è preferibile optare per abiti leggeri e preferibilmente chiari (il colore estivo per eccellenza è il bianco), niente scarpe con zeppe e niente trucco vistoso.

Per gli uomini indossare una camicia va benissimo, a condizione che sia fatta di tessuto leggero come il lino, mentre andrebbero evitati i jeans aderenti o i pantaloni troppo stretti;

4) La doccia in spiaggia? Per evitare code chilometriche è preferibile che duri il minimo indispensabile. Assolutamente vietato lo shampoo e l’uso di bagnoschiuma;

5) Il topless? E’ comunque lasciato al buon gusto di ognuna, è comunque preferibile esporsi in topless con la motivazione di prendere la tintarella,e non di farsi notare;

6) Cosa mangiare in spiaggia? Se si pranza sotto l’ombrellone, meglio non appesantirsi con pasti troppo conditi o farciti. Sì invece a frutta fresca, snack leggeri e gelato per rinfrescarsi;

7) Utilizzare il pallone sulla battigia è vietato in alcuni stabilimenti balneari. Là dove non vi è il divieto, oppure ci si trova su una spiaggia libera, è sempre meglio per educazione chiedere il permesso di giocare a pallone ai bagnanti che sostano sulla riva;

8) Entrare nel bar in costume: in realtà è poco corretto, meglio mantenere un certo contegno anche quando ci sono 40° gradi all’ombra.

E quindi, per le donna va benissimo un pareo, per l’uomo una t-shirt;

9) Far entrare i cani nello stabilimento balneare: se è consentito, no problem: è sempre però consigliabile tenerli al guinzaglio per evitare che vadano in giro tra gli ombrelloni;

10) Tuffarsi in acqua: anche questo gesto va fatto con cautela, evitando di bagnare o disturbare chi si trova accanto a noi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche