×

Le orecchie dell’Alpaca

default featured image 3 1200x900 768x576

things alpaca ears 1.1 800x800

Gli Alpaca si trovano nella regione andina del Sud America, e si sono adattati perfettamente alle elevate altitudini ed ai climi freddi. Hanno il pelo folto, grandi occhi e le orecchie lunghe. La gente locale li alleva per ricavarne lana e cibo; ma come tutti gli animali d’allevamento, anche l’alpaca è soggetto a problemi di salute. In particolare, sono attaccati dagli acari.

Le orecchie dei neonati

Quando l’alpaca è appena nato, l’orecchio non ha la forma corretta.

Lasciando che l’orecchio si sviluppi nel modo naturale, causerebbe all’animale problemi durante la crescita, quindi è bene che vengano immediatamente nastrate alla base utilizzando del nastro traspirante; questo farà si che l’orecchio prenda la forma corretta. Basterà un giorno per ottenerla, e si potrà togliere il nastro precedentemente posizionato.

Gli Acari

L’acaro è la principale minaccia per le orecchie dell’alpaca. A questi parassiti, piace il tessuto molle e caldo che ha l’alpaca intorno alle orecchie, quindi scelgono questo posto come tana.

L’acaro chorioptic causa prurito, l’alpaca, grattandosi, si toglie tutto il pelo intorno al collo, lasciando la pelle nuda. L’acaro psoroptic invece causa la rogna all’orecchio; se ci sono tracce di cerume nero all’interno dell’orecchio è chiaro che l’animale ha subito il danno degli acari.

Trattamenti

Solitamente, è il veterinario ad accertare e confermare la presenza di acari; si possono acquistare presso lo studio veterinario dei medicinali per la cura dell’alpaca, ma si può anche utilizzare un rimedio “casalingo” denominato “Landover”, una sostanza composta da olio minerale, gentamicina, ivermectin e DMSO. Questa sostanza deve essere applicata nell’aera interessata per 15 giorni o più, a seconda della gravità del caso. Si tratta di una sostanza che rimuove gli acari appena nati e rende difficile la sopravvivenza a quelli adulti.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora