×

Le quantità giuste

default featured image 3 1200x900 768x576
null

In estate, con temperature elevate, bagnare le piante a giorni alterni senza troppa parsimonia.
In autunno può bastare anche una sola volta alla settimana. Al’accensione dell’impianto di riscaldamento aumentare la frequenza in modo da mantenere sempre il substrato umido così da garantire alle radici carnose una perfetta idratazione.
Da evitare l’acqua calcarea; se utilizzate quella della rete idrica urbana, lasciatela riposare perché evapori il cloro.
I vasi
I vasi più utilizzati sono quelli in plastica, meglio se semitrasparente perché consentono il passaggio della luce e permettono di valutare con facilità lo stadio di decomposizione del substrato, l’umidità di questo e il grado di salute delle radici.

I portavasi, ne necessario completamento per le piante in casa, devono essere di una misura superiore a quella del vaso così da lasciare circolare aria e non creare una camera stagna priva di scambi con l’esterno.

Contents.media
Ultima ora