×

Le troppe goleade della Premier

Condividi su Facebook

Più che una prova, quattro indizi danno una certezza. Il campionato inglese ha bisogno urgente di interventi che lo rendano più competitivo ed appetito dal pubblico: ne va anche delle squadre più forti, che in un torneo così mediocre non possono verificare il proprio effettivo stato di forza in vista delle Coppe Europee.

Quattro 6-0 nelle prime due giornate sono un segnale inquietante: il divario tra le Big e le ultime si sta acuendo ed il rischio di avere un campionato spaccato in tre tronconi tra chi lotta per il titolo, una ridotta fascia centrale e la massa delle ultime non fa bene al movimento inglese. Perchè il Chelsea che vola già solo in vetta con dodici gol fatti e zero subiti in 180′ è lo stesso che due settimane fa è stato maltrattato in Community Shielda dal Manchester Utd che a sua volta ha steccato in casa del Fulham.

E che dire dell’Aston Villa, condizionato sì dall’assenza di un allenatore, ma maltrattato dal Blackburn?

Al club dei tennisti s’iscrive anche l’Arsenal che passeggia sul Blackpool, che alla prima giornata aveva maramaldeggiato a Wigan: insomma, un rompicapo, in attesa di vedere come sarà il debutto in campionato di Balotelli, impegnato nel posticipo di lusso contro il Liverpool. Almeno lì, non dovrebbero esserci goleade.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.