×

Lega2, il titolo di Pavia è in vendita. Verona pronta ad acquistarlo

Pavia

Quanto conta il denaro nello sport? Tanto, forse troppo. Il caso Pavia non è certo il primo che si sente quest’anno e non solo nel mondo del basket. Gli investimenti necessari per un campionato di vertice sono alti, e così, anche un gruppo apparentemente solido rischia di sparire o di dover buttare all’aria i risultati sportivi guadagnati spesso con fatica sul campo.

Il rischio ormai noto per Pavia è quello di doversi trovare costretta a vendere il diritto di Lega2 e ripartire dalla A Dilettanti o dalla B, visto che nessuno in città si è fatto avanti per un rafforzamento economico della Nuova Pallacanestro Pavia. L’ipotesi più concreta è quella di una cessione del diritto a Verona, che non sarebbe neanche l’unica pronta ad acquisire il titolo di Lega2.

Lo sconcerto e la rassegnazione ormai dominano l’ambiente: «Come i tifosi, leggo ciò che sta accadendo — sottolinea il tecnico livornese Walter De Raffaele —.

So che il presidente Gian Marco Bianchi ha contatti con Curioni e attende risposte dal Comune di Pavia. Avevo ricordato le difficoltà vissute da Bianchi al cui fianco ho vissuto una stagione difficilissima per portare a termine un progetto già un anno fa a rischio. E all’orizzonte vedevo grigio. Non c’erano le risposte sperate, aiuti che mi auguravo. Come ora mi auguro che si trovi una soluzione per salvare il basket a Pavia che merita certi livelli. Ho ancora un anno più l’opzione sul successivo, ma sono cose che dipendono dalle vicende societarie, ne parlerò sabato a Bologna quando vedrò il presidente Bianchi alle finali nazionali dell’Under 19 a cui ci siamo qualificati. I tempi stringono. Una soluzione deve esserci per poi dar modo di adempire alle formalità per l’iscrizione al campionato.

Io sono in stand-by e speranzoso come i tifosi di Pavia».

Scrivi un commento

1000

Leggi anche