> > Guerra Russia-Ucraina: legionari, ceceni e settanta “samurai” a combatter...

Guerra Russia-Ucraina: legionari, ceceni e settanta “samurai” a combattere per Kiev

Legionari del I Rec Cavalerie in servizio attivo

Sono sempre più gli ex militari specializzati che si arruolano a Kiev, fra loro legionari, ceceni e settanta “samurai”, tutti a combattere per l’Ucraina

Legionari, separatisti ceceni e perfino settanta “samurai”, tutti a combattere per l’Ucraina.

Cresce sempre più il numero di soldati stranieri che sceglie di schierarsi contro la Russia dopo che le truppe di Vladimir Putin hanno messo in atto l’invasione in Ucraina. Fra di loro figurano in particolar modo settanta volontari giapponesi, fra cui inclusi 50 ex membri delle Forze di autodifesa del Giappone, più due vere “teste di serie”: due veterani della Legione straniera francese in organico al terrificante II Rep Parachutistes (LPN) addestrato fino a 10 anni fa a Djbouti, in Africa.

Guerra Russia-Ucraina, tutti contro Putin

Tutti questi soldati o ex soldati hanno fatto richiesta per andare a combattere con le forze di Kiev e contro la Russia. A scriverne il giornale “Mainichi Shimbun” che cita un’organizzazione a Tokyo. In queste stesse ore poi un portavoce dell’ambasciata ucraina in Giappone ha dichiarato di aver ricevuto chiamate da persone che “vogliono combattere per l’Ucraina”. E si tratta di una notizia confermata anche dal Centro per le comunicazioni strategiche e la sicurezza delle informazioni dell’Ucraina su Facebook.

L’appello di Zelensky che ha funzionato

Tanto confermata che il Centro scrive: “Samurai insieme agli ucraini”. Lo fa dopo l’appello del presidente Zelensky per formare una “legione internazionale” da opporre ai russi. Il governo giapponese ha invitato i suoi connazionali a cancellare i viaggi in Ucraina per qualsiasi ragione, un avvertimento ribadito oggi dal capo di Gabinetto, Hirokazu Matsuno.