L'estate sacrificata di Bologna | Notizie.it
L’estate sacrificata di Bologna
Cronaca

L’estate sacrificata di Bologna

Clima di austerity per l’estate bolognese: però alla luce dei tagli alle risorse finanziarie per il settore cultura sarebbe potuta andare peggio.Difatti se nel 2008 i fondi per gli eventi estivi erano intorno al milione di euro, nel 2009 erano 360000 euro e quest’anno saranno solo 260000. Il comune spera nel frattempo di racimolare ulteriori 50000 euro grazie a sponsor.

Quest’anno intanto la pecorella di Bologna Bé è stata sacrificata sull’altare della crisi ma almeno il Cinema Ritrovato in piazza Maggiore è stato confermato, così come le notti jazz nella via Mascarella chiusa al traffico. Come novità avremo i musei civici aperti fino alle 23 e gli spazi verdi di via Filippo Re affidati alla gestione dell’Estragon che organizzerà concerti e serate in collaborazione con i gruppi studenteschi. Al momento di più non si sa… Nonostante la pochezza del programma, il Commisario della città Cancellieri ha rivendicato il ruolo di Bologna come città della cultura, ma come si può star sereni osservando il gap di quasi 750.000 euro tra le risorse di due anni fa e quelle di oggi?

P.S.

Chi rivorrebbe Made in Bo e Scandellara metta il dito qua sotto!

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora