×

Letizia Moratti candidata al Quirinale? FdI: “La nostra prima scelta è Berlusconi”

Letizia Moratti candidata al Quirinale? FdI: “Berlusconi prima scelta”, ma intanto il "facite ammuina" di Repubblica avvelena i pozzi del centrodestra

Letizia Moratti e Silvio Berlusconi

Letizia Moratti candidata al Quirinale? Dopo i rumors di Repubblica di ieri e con una nostra ovvia e banale analisi la cosa piace a molti ma non a tutti, specie al Cav sul quale Fratelli d’Italia ha dovuto subito mettere le mani avanti spiegando che “la nostra prima scelta è Berlusconi”.

Intanto però un furioso Cav che si è visto sfasare il pallottoliere per il Colle ha preso d’aceto ed ha convocato la sua personale “Cabina di regia politica” del centrodestra nella sua villa romana sull’Appia Antica e nello stesso giorno di Draghi: il 23 dicembre.

Letizia Moratti candidata al Quirinale: la versione di Giorgia sul colloquio romano e la “Cabina di regia” del Cav

Insomma, il colloqui romani fra la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e Letizia Moratti e la “soffiata tattica” di Repubblica hanno ottenuto l’effetto: far diventare le vene del collo di Berlusconi grosse come pali di roverella.

Meloni rassicura un nervoso Cav, spiegando che il faccia a faccia si è parlato di riforma sanitaria lombarda, ma non ha detto se “solo” o “anche”. I nomi papabili, tutti femminili, con cui il centrodestra starebbe cercando una candidatura da Piano B per il Quirinale sono tutti eccellenti ma bruciati, sono che rimetterli nel calderone innervosisce Berlusconi e fa meta di stress.

La (de)pista rosa per il Quirinale e Letizia Moratti candidata al Colle

Si va dalla ministra della Giustizia Cartabia alla presidente del Senato Elisabetta Casellati. E Licia Ronzulli, che è forzista, cioè berlusconiana, non si era tirata indietro rispetto al mainstream sulla candidatura ed elezione di una donna, salvo poi buttarla su qualitativo: “Sarebbe certamente un bel segnale per il Paese, per tutte le donne, ma prima del genere ci interessa che gli italiani possano avere un presidente all’altezza delle grandi sfide che aspettano l’Italia.

Intanto, rivendico che solo grazie a Forza Italia, per la prima volta in questa legislatura abbiamo avuto il primo presidente del Senato donna, una giurista di qualità eccezionali”. Roba sacrosanta ed auspicabile, ma che per Berlusconi ha il tono di un travaso di bile.

Piace perfino a Conte Letizia Moratti candidata al Quirinale: il sogno di Giorgia premier

Su tutto c’è poi un dato empirico: a Meloni che al Colle ci vada Draghi non dispiace, perché si andrebbe ad elezioni anticipate in un momento di vendemmia per FdI e perché in caso di vittoria del centrodestra lei potrebbe puntare a Palazzo Chigi con il placet quirinalizio di un calibro da 90 dello scenario internazionale. Insomma, come la giri giri, fra tatticismi di Repubblica, idoneità della Moratti e bizantinismi dei meloniani chi sembra rimetterci in ogni caso è il sogno di Berlusconi di mettere una sua foto figa dietro ad ogni giudice, prefetto o questore d’Italia. Moratti poi piace a tutti, perfino a Giuseppe Conte che proprio su Berlusconi aveva prima spalmato il miele dell’endorsement del Cav sul Reddito di Cittadinanza e poi il fiele della sua non candidabilità a trazione pentastellata. Giovedì 23, c’è da giurarlo, ci saranno più misure all’Appia che a Palazzo Chigi.

Contents.media
Ultima ora