Lettieri, Napoli: indagato per operazioni inesistenti l'ex candidato sindaco
Lettieri, Napoli: indagato per operazioni inesistenti l’ex candidato sindaco
Napoli

Lettieri, Napoli: indagato per operazioni inesistenti l’ex candidato sindaco

lettieri

Indagato l'ex candidato sindaco di Napoli per la registrazione di operazioni inesistenti nel 2011. Vieni a scoprire i dettagli.

La Guardia di Finanza ha eseguito un sequestro disposto dal gip del Tribunale di Napoli per un valore di 350mila euro, trovati nella disponibilità della Atitech spa, azienda leader nella manutenzione e riparazione di aerei e veicoli spaziali.

L’Atitech spa è un’azienda specializzata nella manutenzione e nella riparazione di veicoli più utilizzati al mondo. La sua sede centrale si trova all’interno dell’aeroporto napoletano di Capodichino.

lettieri

Operazioni inesistenti da parte dell’ex candidato sindaco Lettieri

Il presidente della cda, Gianni Lettieri, anche ex candidato sindaco di Napoli, è tra gli indagati. A Lettieri si contestano operazioni commerciali ritenute inesistenti per il 2011. Le fatture al centro dell’inchiesta ricevute dalla S.G. srl di Brusciano (Napoli) sono 41 e riguardano le verniciature di velivoli.

Sono riusciti a dimostrare la falsità di queste operazioni anche grazie all’aiuto dell’Agenzia delle Entrate. Essi hanno infatti scoperto che la S.G. di Brusciano non è che una società di carta. Una società creata esclusivamente per emettere fatture per operazioni inesistenti.

Quest’ultima, infatti, nel 2011 non ha presentato né bilancio né dichiarazione dei redditi, ma soprattutto dimostra di non aver mai avuto rapporti con la società di Lettieri. Le 41 fatture da parte dell’Atitech sono quindi una grave forma di evasione fiscale.

Secondo gli inquirenti, inoltre, Lettieri ha anche omesso di registrare, sempre nel 2011, l’entrata e l’uscita dal lavoro dei dipendenti della società fittizia S.G. dagli hangar di Atitech nell’aeroporto di Capodichino. Negli hangar si svolgono delicate operazioni su velivoli civili e militari e, proprio per questo motivo, gli accreditamenti sono particolarmente rigorosi. Si è scoperto con le indagini dell’Agenzia delle Entrate, che in realtà quei dipendenti erano stati licenziati un anno prima.

L’imprenditore Gianni Lettieri

«Lettieri è ciò che in America chiamerebbero un self-made men. Un uomo che cioè, per quanto questo sia possibile in Italia, si è fatto da solo», questa una citazione di Antonio Polito, nella prefazione del libro “L’imprenditore scugnizzo”. Gianni Lettieri è già noto a Napoli, quindi, come grande imprenditore.

Aveva partecipato alle ultime elezioni di Napoli come candidato per il centrodestra. Aveva partecipato alle elezioni anche nell’anno 2011. Entrambe le volte è stato sconfitto da De Magistris.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche