×

L’habitat delle tartarughe

default featured image 3 1200x900 768x576
tortoises habitat 800x800

Avere una tartaruga come animale domestico richiede una conoscenza di base sui bisogni di questo rettile. Le tartarughe hanno bisogno di molto spazio, molta luce e calore. Possono essere animali da compagnia molto buoni ed è divertente guardarli scavare e arrampicarsi, ma sono più difficili da mantenere rispetto ad altri animali domestici.

Gestire le tartarughe in cattività

Le tartarughe sembrano carine, ma sono animali selvatici che richiedono uno spazio adeguato e adeguate cure, se avete intenzione di tenerle in cattività.

Le tartarughe, idealmente, andrebbero allevate in libertà in un recinto che riproduca il loro habitat naturale. Quelle tenute al coperto hanno bisogno di molto spazio. Un acquario non è un habitat ideale per le tartarughe, perché le pareti alte inibiscono il flusso d’aria e non sono abbastanza grandi per contenere quasi tutti i tipi di tartaruga. Ricordate, anche, che le tartarughe hanno una vita molto lunga, a volte più di 50 anni, quindi la scelta di mantenerne una è un obbligo a lungo termine.

Contenitore esterno

Se si vive in un clima caldo, si dovrebbe essere in grado di mantenere la vostra tartaruga in un habitat all’aperto, almeno per una parte dell’anno. Questo è preferibile a tenerli in casa tutto il tempo. Iniziate con la costruzione delle barriere per il suo habitat. I blocchi di cemento funzionano bene. Le tartarughe scavano contro le pareti, quindi il muro dovrebbe essere molto sicuro per assicurarsi che non cada sul vostro animale domestico.

Sabbia e torba sono substrati buoni per riempire l’habitat. Assicurarsi che qualsiasi cosa si metta nell’ habitat sia esente da pesticidi, che possono uccidere la tartaruga. Decorate l’habitat con piante non-tossiche piante e massi bassi dove la tartaruga può salire. Alle tartarughe piace l’erba e le latifogli, come I denti di leone. Tenete una ciotola di acqua disponibile per la tartaruga in ogni momento. Inoltre, aggiungete una scatola di legno con una porta finestra da usare come rifugio.

Ambiente al coperto

Custodire la tartaruga al coperto necessita di molta più attenzione rispetto agli habitat esterni. Occore avere un arredamento con tavolini bassi, che impediscano alla tartaruga di scalarli e precipitare. Bisogna scegliere un giaciglio adatto, a seconda che l’ambiente sia asciutto o umido. Torba o fibre di cocco sono ottimi per le tartarughe che hanno bisogno di umidità, mentre brandelli di carta o di fieno vanno bene per le tartarughe native dei climi secchi. Evitare la sabbia, che le tartarughe possano involontariamente mangiare. Fornite l’habitat con luce UV da lampadine fluorescenti per dare alla tartaruga un luogo caldo e mantenere la temperatura giusta per questi rettili. Una lampadina a 40 60-watt va bene nella maggior parte dei casi. Tenete le luci accese quando fuori c’è la luce del giorno, e spegnetele di notte. Non avrete bisogno di una fonte di calore durante la notte fino a quando la vostra camera rimane sopra i 60 gradi F.

Prendersi cura di una tartaruga

Le tartarughe sono rettili che necessitano di calore, luce, cibo e acqua per sopravvivere. Sono più felici quando hanno un nido che possono costruire. Amano arrampicarsi, e godono nell’ avere nascondigli nel loro habitat. Le tartarughe sono vegetariane e amano le verdure a foglia verde. I denti di leone sono i loro favoriti, così come le lattughe e I cactus (che sono disponibili in alcuni negozi di alimentari). La luce UV è necessaria alle tartarughe per elaborare il calcio dal cibo, che è necessario per avere un guscio forte e sano. Alle tartarughine a volte bisogna dare integratori di calcio.

Contents.media
Ultima ora