×

Libero De Rienzo, i risultati dell’autopsia: “Intossicazione acuta da eroina”

I risultati dell'autopsia e gli esami autoptici sul corpo di Libero De Rienzo hanno rilevato l'intossicazione da eroina come causa della morte.

Libero De Rienzo

Libero De Rienzo, scomparso lo scorso 15 luglio a 44 anni, è deceduto per un’intossicazione da acuta da eroina: a stabilirlo sono stati gli esami tossicologici dai quali è emerso che l’attore aveva assunto anche cocaina e ansiolitici.

Libero De Rienzo: le cause della morte

Libero De Rienzo è morto in seguito “ad un arresto cardiorespiratorio per intossicazione acuta da eroina“. Dagli esami autoptici effettuati sul corpo dell’attore è stato rilevato che aveva assunto anche cocaina e ansiolitici e che questo però non avrebbero rappresentato la causa della sua scomparsa. Libero De Rienzo era stato trovato riverso a terra nel suo appartamento da un amico, corso in casa sua allarmato per via delle sue mancata risposte al telefono.

Libero De Rienzo: le indagini

Le indagini e i riscontri effettuati sul telefonino dell’attore avevano portato all’arresto del cittadino gambiano Mustafà Minte Lamin, che avrebbe venduto a De Rienzo la dose che lo ha condotto alla morte e che era solito spacciare tra una zona e l’altra della Capitale spostandosi in metropolitana

Libero De Rienzo: la famiglia

De Rienzo è scomparso a 44 anni lasciando sua moglie, Marcella Mosca, e i suoi due bambini.

La famiglia dell’attore aveva affermato di non credere nel consumo di droghe come possibili causa della morte.

Contents.media
Ultima ora