Libia, finito l’incarico di Leon, il nuovo mediatore sarà Martin Kobler - Notizie.it
Libia, finito l’incarico di Leon, il nuovo mediatore sarà Martin Kobler
News

Libia, finito l’incarico di Leon, il nuovo mediatore sarà Martin Kobler

Sarà il tedesco Martin Kobler a sostituire Bernardino Leon nel difficile ruolo di mediatore per le Nazioni Unite in Libia.

Non potrebbe esserci, in questo momento, incarico più delicato e complesso che quello di cercare di convincere i parlamenti di Tobruk e Tripoli ad accettare una soluzione politica per la formazione di un governo di unità nazionale. Leon ci ha provato in tutti i modi, in questi mesi. Ci è andato vicino parecchie volte, ma non è mai riuscito a concretizzare i suoi piani. L’ultima proposta prevedeva di affidare il governo della Libia a un presidente e a due vice premier, a formazione di una sorta di triumvirato che avrebbe dovuto prendere ogni decisione all’unanimità. C’è chi ha parlato di fantascienza riferendosi alla reale governabilità conseguente ad una soluzione del genere, ma il diplomatico ONU ha inteso finora portare avanti un progetto che tenesse conto delle attuali divisioni presenti nel paese.

Da un parte c’è infatti il parlamento laico di Tobruk, riconosciuto dalla comunità internazionale anche in via ufficiale.

Dall’altra c’è invece il parlamento filo musulmano di Tripoli, riconosciuto soltanto (si fa per dire) di fatto. A sud, la Libia resta in mano alle tribù, mentre la zona del golfo della Sirte vede una presenza sempre più ingente di formazioni vicine allo Stato Islamico. Un quadro che, nel complesso, è davvero molto complicato da sbloccare.

Non appena l’avvicendamento sarà operativo (cosa che avverrà “nei prossimi giorni”, come ha fatto sapere il segretariato delle Nazioni Unite in una nota ufficiale), ci proverà il tedesco Martin Kobler, 63 enne esperto diplomatico con alle spalle una importante esperienza di mediazione in Congo fino al giugno del 2013. In precedenza Kobler si è occupato di Iraq, Afghanistan, Egitto, Haiti, Palestina, Nicaragua e Cambogia. Inutile dire che il passaggio di consegne ufficializzato dall’ONU è da interpretare come il fatto che, con ogni probabilità, le attuali trattative in Libia, ancora condotte da Leon, non andranno in porto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche