×

Libia : nessuna pietà verso i ribelli

Nella città libica di al-Zawiya, 40 km a ovest di Tripoli, continua la mattanza. Le forze lealiste fedeli al rais Muammar Gheddafi hanno sfondato le linee dei ribelli con numerosi carri armati. Alcune fonti parlano di circa 30 cingolati che all’alba hanno attaccato pesantemente la cittadina. Almeno 6 di questi almeno hanno trasportato in città i famigerati “mercenari” comprati dal Rais all’inizio delle sommosse. Centinaia di cecchini dislocati in città sparano a vista. Le strade della cittadina sono diventate un campo di battaglia vero e proprio. La Tv di Stato aveva trasmesso la notizia della conquista definitiva della città. Ma fonti non governative sostengono il contrario. In ogni caso è stato un massacro. La emittente araba Al Jazira, ha contattato telefonicamente e trasmesso in diretta alcune testimonianze.

Un testimone oculare, residente nella cittadina, ha descritto la situazione urlando tutta la rabbia di un popolo. “Ci sono pesanti bombardamenti sulla città- ha detto- con carri armati, armi pesanti e mortai mentre i ribelli stanno cercando di resistere con mezzi di fortuna. Loro (le forze fedeli al regime) non hanno pietà e sono estremamente brutali. C’è un gran numero di feriti e un sacco di gente ammazzata nelle strade”. Il testimone dice che “non c’é pietà nei confronti dei civili”. Ma i ribelli resistono. Un giornalista di Sky inviato ad al-Zawiya, Alex Crawford, ha detto che alcuni minuti fa i ribelli hanno annunciato di aver respinto l’attacco delle forze governative e che ora festeggiano nelle strade la vittoria.

L’inviato di Al Jazira International ad al-Zawiya, Tony Birtley, scrive sul live blog dell’emittente qatariota che la città “é nelle mani delle forze di Gheddafi, ma, apprendiamo, i combattimenti continuano”. Le comunicazioni sono diventate impossibili. Le notizie sono frammentate e confuse. L’unica cosa certa è che le truppe di Gheddafi non mollano e le promesse del Rais fatte i giorni scorsi di combattere fino all’ultimo uomo si sono materializzate.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche