×

Libri, sconti fino al 15% da settembre. E a Natale niente ribassi

default featured image 3 1200x900 768x576

Dal primo settembre andrà in vigore la legge sul libro, con grande dispiacere del consumatore, ma anche del libraio, il quale potrà applicare come sconto massimo sui volumi il 15% sul prezzo di copertina.
Questa è una legge che genera polemiche e contrapposizioni fra grandi e piccoli editori, grandi e piccoli librai, perché consente agli editori – ma solo agli editori – di lanciare promozioni speciali con lo sconto del 20 per cento una volta l’anno, per 11 mesi.

Non in dicembre.
Quindi niente libri scontati a Natale. Questo per parificare i piccoli librai indipendenti alle grandi vetrine on-line che spesso sbaragliano la concorrenza con offerte a prezzi stracciati.

Librai contenti, dunque. Ma i lettori?

L’associazione «Forum del libro» (che raccoglie editori come Giunti, Laterza, Sellerio, librai, gruppi di lettura, docenti, insomma un mondo variegato e plurale) sta per lanciare una proposta di legge di iniziativa popolare sulla promozione della lettura.

Verrà illustrato al Forum di Matera, il 21 e 22 ottobre, e prevede anche la costituzione di un «Fondo unico per il libro e la lettura». Potrebbe essere una grande risorsa.

Contents.media
Ultima ora