Il Ken Umano Rodrigo Alves arrestato a Berlino
Lifestyle

Il Ken Umano Rodrigo Alves arrestato a Berlino

Ken umano arrestato
Ken umano arrestato

Il Ken umano Rodrigo Alves, ospite anche dell’ultima edizione del Gf, è stato fermato dalla polizia di Berlino: ecco la causa del suo arresto

Rodrigo Alves, meglio noto come il Ken Umano, è stato arrestato nelle scorse ore a Berlino. Ospite della Casa del Grande Fratello nel corso dell’ultima edizione del reality condotta da Barbara D’Urso, è stato fermato in Germania dalla polizia per un motivo ben preciso. Le foto sui documenti d’identità dell’uomo, completamente trasformato dalla chirurgia estetica, non corrispondono infatti al suo aspetto attuale. Il 35enne è stato immortalato mentre viene portato via in manette dagli agenti.

Rodrigo Alves

Rodrigo Alves deve la sua notorietà proprio alla volontà di essersi sottoposto a oltre 70 interventi di chirurgia estetica per somigliare il più possibile al bambolotto Ken. “Hanno scoperto che non sembro lo stesso nelle foto della carta d’identità. Ora devo andare all’ambasciata per ottenere i documenti d’identità, altrimenti non posso tornare a Londra”. Così ha spiegato Rodrigo dopo il fermo. Poche ore dopo Alves è stato comunque rilasciato.

Ken costole

Ken umano: vita e interventi

Rodrigo Alves è noto al grande pubblico per i suoi interventi di chirurgia plastica e il suo continuo cambiamento. Il Ken umano più famoso del mondo si è sottoposto a decine di operazioni di chirurgia plastica, oltre un centinaio di procedure cosmetiche. Tra di essi si contano 10 interventi al naso, il sollevamento delle natiche, diverse protesi di silicone, addominoplastica, trapianto di capelli e rimozione di alcune costole per ottenere un vitino da vespa.

Classe 1983, nato San Paolo in Brasile da papà brasiliano e madre inglese, Rodrigo proviene da una famiglia europea immigrata in Brasile negli anni 40. La loro attività agricola che poi si è espansa e sviluppata fino a comprendere centri commerciali, supermercati e diverse altre proprietà. Rodrigo è anche l’erede di alcune proprietà a Puerto Banus in Spagna, che affitta ai turisti. L’uomo ha anche una corposa pensione mensile, lasciatagli in eredità dai suoi nonni. Rodrigo è laureato in pubbliche relazioni e ha cominciato il suo percorso estetico nel 2004, anno in cui si è sottoposto al primo intervento di chirurgia plastica.

ken umano

Ken umano già arrestato nel 2017

Rodrigo ha così cambiato i connotati che il 21 settembre 2017 era già stato trattenuto all’aeroporto di Dubai, perché la sua faccia non corrispondeva più a quella sulla carta d’identità. Il re della chirurgia plastica si trovava negli Emirati per partecipare come ospite d’onore all’apertura dell’hotel e club ”Base”. In quell’occasione fu trattenuto per tre ore all’aeroporto, mentre gli agenti cercavano di far luce sulla sua identità. Rodrigo Alves capì perfettamente perché fosse stato fermato, dichiarando che tutto era avvenuto con professionalità e rispetto.

“Ho fatto un trapianto di capelli, un lifting frontale, sollevamento degli occhi. Ho rifatto le orecchie, le guance, la mascella, le labbra e anche il sorriso, che ora è più ampio. Mi sono rifatto spalle, bicipiti, tricipiti, addominali. Mi sono rivolto ai chirurghi più bravi del pianeta”. Così aveva raccontato Rodrigo a Barbara D’Urso durante una delle sue ospitate a Domenica Live. Una delle parti che più gli ha creato problemi è stato il naso, su cui il Ken umano è intervenuto più di tre volte per poterlo rendere più simile a quello del bambolotto tanto idolatrato.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche