I The Show come Banksy: il microfono rotto vale 130mila euro | Notizie.it
I The Show come Banksy: il microfono rotto vale 130mila euro
Lifestyle

I The Show come Banksy: il microfono rotto vale 130mila euro

The Show
The Show

I due youtubers hanno preso ispirazione dal Banksy e hanno distrutto il loro microfono. Messo su eBay, ha raggiunto offerte di 130mila euro

Sono giovani e hanno fatto di YouTube la loro fonte di guadagno, arrivando ad accumulare patrimoni non indifferenti. Il merito è dato dall’ampio seguito da parte dei loro fan. Al settimo posto della classifica degli YouTuber italiani più ricchi ci sono proprio i The Show. Leva 1991, Alessio Stigliano e Alessandro Tenace hanno trovato il loro indiscusso successo grazie alla piattaforma video. Hanno aperto il loro canale nel 2013, specializzandosi in esperimenti sociali e scherzi. Con il tempo sono diventati un vero duo comico, molto apprezzato dai giovani. Si sono fatti conoscere al grane pubblico partecipando a Pechino Express e attraverso collaborazione sia con la Rai sia con la Mediaset. Il loro canale è seguito da 1,6 milioni di iscritti e con i loro video hanno totalizzato 394,697 milioni di visualizzazioni. Sono numeri che hanno permesso loro di guadagnare 837 mila euro dall’attività di youtubers, con un guadagno medio a video di 1,2 mila euro.

Nella sesta puntata del loro nuovo format, “Yagate” (che esce ogni lunedì), i The Show hanno distrutto un microfono e lo hanno messo su eBay.

A distanza di poche ore dalla messa all’asta sono arrivate offerte pari a 130 mila euro. E la vendita è aperta fino a mercoledì 17 ottobre.

The Show

Esattamente come Banksy (l’artista a cui si sono ispirati), i due “paperoni” italiani vorrebbero racimolare qualche guadagno in più. Intanto i fan sono in attesa di scoprire quale sarà il miglior offerente. “Distruggiamo roba per fare arte come Baksy”: così i due youtubers ironizzano sull’arte contemporanea dello street artist più discusso e chiacchierato del momento”.

The Show

Banksy e l’opera che si autodistrugge

Guerre, banche, sorveglianza, immigrazione, falso benessere, consumo irresponsabile, sono i suoi soggetti. “Anche l’urgenza di distruggere è un’urgenza creativa“. È con questa citazione di Picasso che Banksy, il più celebre e geniale degli street artist contemporanei, ha rotto il silenzio dopo che il video di una sua opera che si autodistrugge subito dopo essere stata battuta all’asta per oltre un milione di sterline.

The Show

Banksy è il nome di un fenomeno che alimenta le fantasie del mondo dell’arte da almeno quindici anni. Un personaggio misterioso e intrigante. Ignara la sua vera identità. A cercarlo ha provato una squadra anticrimine, oltre a Scotland Yard e migliaia di fan. Banksy non è un’artista ma un provocatore. La sua carriera inizia a Bristol, nel 1998, a un festival di street art da lui organizzato o, ancora prima, sui binari della ferrovia. Dal 2000 mette a punto la tecnica dello stencil, che gli consente di essere più rapido nell’esecuzione, e di creare il suo dato distintivo e di indiscussa riconoscibilità.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Reflex Diet Protein 2 kg
57.99 €
Compra ora
Diadora Tapis Roulant-Star 1000 Rigenerato
229 €
489 € -53 %
Compra ora
GUNA Rimedio di soccorso 10ml
8.79 €
Compra ora
Moschino Cheap And Chic Chicpetals - Tester
34 €
Compra ora
Asia Angaroni
Asia Angaroni 754 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.