Roma: grande richiesta per le Sex Dolls in affitto | Notizie.it
Roma: grande richiesta per le Sex Dolls in affitto
Lifestyle

Roma: grande richiesta per le Sex Dolls in affitto

Sex dolls

Dopo la Lumidolls di Torino, arriva a Roma il nuovo servizio di consegna a domicilio delle sex dolls, un'idea nata grazie a due imprenditori romani.

Dopo Torino, anche Roma decide di puntare sulle sex dolls. A differenza del capoluogo piemontese, però, la città eterna non vedrà l’apertura di una casa, ma piuttosto l’introduzione di un servizio di consegna a domicilio. Un’idea nata dalla mente di due imprenditori romani, Bruno e Walter, che hanno deciso di illustrare il loro progetto al quotidiano Affaritaliani. La consegna avviene mediante pacco anonimo e garantisce un divertimento che può durare da un’ora ad un’intera notte.

Sex Dolls a domicilio

Dopo il caso delle Lumidolls, la casa delle sex dolls di Torino, arriva a Roma anche la consegna a domicilio. Ad ideare il progetto sono stati Walter e Bruno, due imprenditori, che ispirandosi al business torinese hanno deciso di creare una vera e propria agenzia che con il tempo arrivi a lavorare in tutta Italia. Il loro debutto certo è recente, tuttavia non sono pochi i clienti già affezionati. I tempi di consegna delle sex dolls si limitano a poche ore e contenuti sono anche i costi: si va da 60 euro per tre ore, fino a 120 per la notte intera.

Una clientela variegata

A dispetto di quanto si possa credere, non sono solo gli uomini soli i clienti tipo.

Tra la clientela infatti si segnalano anche disabili e addirittura coppie, spinte dalla curiosità di provare qualcosa di diverso. In generale, le sex dolls piacciono molto a chi non vuole ricorrere al sesso a pagamento. E non mancano anche utenti così affezionati alle dolls da arrivare a dormirci insieme. Questo perchè molte sono progettate per interagire con l’utilizzatore: alcune emettono un suono che rievoca gemiti di piacere, finanche a scaldarsi.
I due imprenditori hanno anche svelato che la clientela maschile predilige tre tipi di modelli, due bionde e una mora, mentre quella femminile sembra particolarmente affezionata ad Aron, il bambolotto caratterizzato da una perenne erezione.

Non resta che chiedersi se questa iniziativa avrà una vita più lunga di quella torinese. Dopo appena una settimana di attività, infatti, Lumidolls è già giunta al capolinea. Chissà se la cugina romana riuscirà ad avere maggior successo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche