Leonardo Tano gay? Risponde il padre Rocco Siffredi
Leonardo Tano gay? Risponde il padre Rocco Siffredi
Lifestyle

Leonardo Tano gay? Risponde il padre Rocco Siffredi

Rocco Siffredi con il figlio Leonardo Tano
Rocco Siffredi con il figlio Leonardo Tano

Leonardo Tano, figlio minore di Rocco Siffredi, è gay? Alla domanda su Instagram rispondono il fratello e il noto padre del ragazzo

A porsi la domanda se Leonardo Tano sia gay è stato un follower del giovane, primogenito di Rocco Siffredi, nonché fratello di Leonardo. Tramite le domande di Instagram, quest’ultimo si è ritrovato nella lista dei quesiti: “Tuo fratello è gay?“. Lorenzo ha quindi deciso di rispondere alla domanda con un’altra domanda: “Perché?”, lasciando dunque con il dubbio il fan curioso.

Una domanda del genere era già stata fatta tempo fa al diretto interessato, che aveva risposto con un’emoji femminile alla domanda diretta “Preferisci i ragazzi o le ragazze?”. Insomma, il piccolo Leonardo sembra essere etero, anche se due anni fa Rocco Siffredi aveva dichiarato che se i suoi figli fossero stati gay non avrebbe problemi. L’ex naufrago dell’Isola dei Famosi, in un’intervista rilasciata qualche tempo fa, rivelò di aver avuto qualche dubbio sulla sua sessualità. In un’altra occasione parlò anche della sua opinione in merito alle adozioni per le coppie omosessuali.

“Se i miei figli fossero gay sarebbero sempre i miei figli.

Davvero, io non avrei alcun problema, anzi. Per me la sessualità è libertà. La nuova generazione, sempre secondo il mio pensiero, sta diventando totalmente bisessuale. Molto aperta. Pensi che anche su di me, ogni tanto, ho quel dubbio. Comunque bisogna davvero cambiare mentalità. L’impostazione della famiglia rimane conservativa, preferirei più adozioni gay che utero in affitto.”

Rocco Siffredi: confessioni famigliari

Intanto qualche tempo fa il celebre attore hard, in un’intervista a Libero, aveva fatto una confessione a tratti incredibile sulla moglie. “Dopo sei mesi di matrimonio mi ha detto: Rocco, possiamo anche farlo in dieci posizioni diverse e per tutta la giornata, ma mi sembra una seduta di fitness. Mi annoio“. Evidentemente le meccaniche del sesso non sono mai scontate, nemmeno per un professionista nel settore come Rocco Siffredi.

Aveva dunque fatto scalpore l’inaspettata confessione del pornodivo Rocco Siffredi, che si autodenunciava raccontando come sua moglie, dopo soli sei mesi di matrimonio, si annoiasse tra le lenzuola. Nel tentativo di comprenderla, Siffredi affermò:” Per evitare di perdere il partner tradendolo con un altro bisogna sapersi reinventare ogni volta, non accontentarsi, rompere gli schemi. Il problema di tutte le coppie è che l’attrazione finisce”. In merito ai problemi di coppia, dunque, per ovviare al problema del tradimento Rocco proponeva “una soluzione che elimini l’ipocrisia dal tradimento. Andiamo in due, tradiamo in due e torniamo a casa in due senza sensi di colpa. Non tutti però sono pronti a quel tipo di rapporto. L’eccitamento maggiore è farlo di nascosto dal partner”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche