Annie Patterson la storia de "La Strega Bianca" | Notizie.it
Annie Patterson la storia de “La Strega Bianca”
Lifestyle

Annie Patterson la storia de “La Strega Bianca”

Annie Patterson, la strega bianca
La leggendaria storia che si è creata intorno alla figura di Annie Patterson

La leggendaria storia di Annie Patterson, "la Strega Bianca" entrata nella leggenda.

La dominazione Inglese in Giamaica iniziò nel 1670, quando, si concluse la guerra anglo spagnola combattuta tra le due potenze per dividersi l’isola. Sono poche le effettive testimonianze del passato coloniale, a causa di una rivolta di schiavi avvenuta nel 1831. La grande “ribellione natalizia“, così venne chiamata, portò alla distruzione di tutti i simboli del potere oppressivo che i signori bianchi esercitarono sulla popolazione di colore in quegli anni. A questa rivolta scampò una struttura vicino a Montego Bay. L’abitazione è una classica casa patronale risalente al 1700 chiamata Rose Hall e caratterizzata per questo da una sinistra storia. La leggenda ha come protagonista una donna, Annie Patterson, “La Strega Bianca“.

Foto originale di Rose Hall

Rose Hall

La storia di questa abitazione inizia a metà 1700 quando un inglese, arrivato nell’isola comprò un appezzamento di terra molto ampio su cui decise di costruire una casa patronale. L’uomo si chiamava Henry Fanning e decise cha avrebbe passato la sua vita nella casa in compagnia della moglie Rose Kelly.

Sfortunatamente poco dopo essersi sposato Henry morì, lasciando i lavori per la costruzione della casa incompiuti.

La moglie Rose decise di risposarsi ed il nuovo marito della giovane finì la costruzione della casa, che nonostante gli sforzi economici, non riuscì a godersi la casa. Perché anche lui poco prima del completamento morì. Rose rimasta solo per la seconda volta decise di risposarsi ancora. Il terzo marito però riuscì a dissipare tutto il patrimonio della donna e anche lui morì nel 1767. Quarto ed ultimo marito fu John Palmer anch’esso inglese che la seppellì nel 1768.

La villa passò quindi ai figli di Palmer che, non essendo interessati nella proprietà, non la utilizzarono e decisero di tornare nel vecchio continente. Diversi anni dopo John Rose Palmer, un nipote della coppia tornò in Giamaica nel 1818 e si sposò con una donna irlandese Annie Patterson. Da allora iniziò quella che oggi viene chiamata la leggenda della “Strega Bianca”.

La Storia de La Strega Bianca

Annie Patterson

La storia di Annie Patterson da allora ha iniziato ad essere influenzata da racconti e dicerie che l’hanno resa quasi mitologica. secondo la leggenda infatti lei si sposò con John Palmer quando aveva 18 anni e dopo aver vissuto ad Haiti durante la sua giovinezza si trasferì con lui a Rose Hall. La storia riporta che dopo alcuni mesi la dona si stancò del marito e iniziò a cercare svaghi altrove. Iniziò una relazione con uno schiavo e quando questa venne scoperta dal marito, dopo esser stata punita fisicamente da lui, lo avvelenò. Da qui iniziò a sposarsi e ad uccidere ogni uomo che la annoiava.

Questo fatto, insieme alla sua presunta conoscenza che aveva dei riti Voodoo le valsero il soprannome che diede vita alla leggenda, “La Strega Bianca”. Successivamente, sempre secondo la storia, Annie si invaghì di un’uomo inglese che però la rifiutò, preferendo a lei la nipote di uno schiavo della villa, Takoo. Dopo aver ucciso la rivale avvelenandola, lo zio della povera giovane per ripicca la strangolò e la seppellì in una fossa. Da quel momento il fantasma di Annie si trova ancora confinato all’interno delle mura di Rose Hall. Anche a causa di ciò i rivoltosi che scatenarono la ribellione del 1831 non bruciarono la casa, per impedire allo spirito della donna di vagare libero per tutta l’isola scatenando il panico.

Annie Patterson, la strega bianca

La versione storica

Secondo studi storici recenti si è scoperto che nulla di tutto ciò avvenne veramente. Infatti a quanto sembra la Annie ebbe una vita normale, senza particolari sciagure. Anche la leggenda dei suoi diversi mariti è falsa, molto probabilmente venne creata sulle orme dell’originaria proprietaria della villa, Rose Kelly, che si sposò diverse volte. Annie inoltre non rimase molto a Rose Hall. Infatti la coppia, Annie e il marito John, furono costretti a venderla per coprire i debiti di lui.

Nonostante questo la storia di Annie è rimasta nella cultura popolare. diversi scrittori hanno preso spunto dalla leggenda per creare racconti. Anche il celebre Johnny Cash scrisse una canzone sulla storia intitolandola “The Ballad of Annee Palmer“.

La locanda di Rose Hall

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche