×

Antonella Clerici dopo Portobello: “Ha rischiato di morire”

Condividi su Facebook

Antonella Clerici è stata anche lei vittima del maltempo mentre tornava a casa dopo Portobello: la conduttrica ha rischiato la vita

Antonella Clerici
Antonella Clerici

Come abbiamo avuto modo tutti di vedere, negli ultimi giorni una violenta ondata di maltempo si è scagliata sulla nostra Penisola. Molte regioni sono state messe in ginocchio e i nubifragi hanno provocato addirittura 12 vittime. In questo contesto anche Vittorio Garrone, compagno di Antonella Clerici, ha raccontato che anche la presentatrice se l’è vista molto brutta, rischiando addirittura la vita. Infatti la Clerici, al termine di Portobello, ha dovuto fare i conti con una pressoché assente manutenzione ordinaria di alcune strade di Milano.

Antonella stava dunque tornando a casa dagli studi milanesi della Rai di via Mecenate sabato sera, dopo aver condotto la prima puntata di Portobello. Sulla strada che mette in collegamento le Valli Spinti e Borbera si è però vista cadere addosso alcuni massi provenienti dal cavalcavia soprastante.

Per la Clerici si è dunque trattato di una vera e propria tragedia sfiorata. La 55enne aveva già intrapreso quel tratto di strada poco prima, proprio per tornare nella nuova casa in Piemonte, dove vive con il compagno.

Bloccati dal maltempo anche Toffanin e famiglia

Secondo gli ultimi racconti emersi, non solo Antonella Clerici ha trovato grosse difficoltà a causa del nubifragio. Anche Silvia Toffanin si è trovata bloccata in Liguria, a metà strada tra Portofino e Santa Margherita. La conduttrice si era concessa una piccola vacanza insieme al marito Piersilvio Berlusconi e ai due figli nel maniero Bonomi-Bolchini. La famiglia, così come molte altre, è dunque rimasta isolata a Portofino dopo la frana che si è abbattuta sulla strada provinciale.

Per il figlio dell’ex premier e famiglia sono dunque stati due giorni da dimenticare.

Ricordiamo infatti che poche ore fa anche lo yacht della famiglia Berlusconi è rimasto distrutto a seguito del crollo di una diga nel comune di Rapallo. Per poter “liberare” Toffanin e famiglia, ci sarebbe voluto un intervento di evacuazione, tanto che la registrazione di Verissimo con l’intervista a Fabrizio Corona è saltata. Il castello dove alloggiava la famiglia Berlusconi-Toffanin è collocato proprio a metà rispetto ai cedimenti avvenuti nella strada provinciale tra Santa Margherita a Portofino.

I Berlusconi hanno poi abbandonato il paesino ligure a bordo di un gommone, arrivando sulle sponde di Santa Margherita Ligure. Secondo le attuali informazioni, Portofino si trova ancora senza gas, mentre l’energia elettrica è stata ripristinata in quasi tutto il borgo. Nel frattempo è stata aperta la pista che permetterà ai mezzi di soccorso di poter passare, insieme alle auto dei residenti.

Nella zona, così come nell’intera Liguria centrale, permane per ora l’allerta arancione, mentre già per domani sono previste nuove perturbazioni.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche