Lory Del Santo: "Mi hanno massacrato, qui mi sento protetta"
Lory Del Santo: “Mi hanno massacrato, qui mi sento protetta”
Lifestyle

Lory Del Santo: “Mi hanno massacrato, qui mi sento protetta”

Lory Del Santo
Lory Del Santo

Parlando con Ivan Cattaneo, Giulia Provvedi, Andrea Mainardi e Francesco Monte, Lory Del Santo ha confidato vicende personali e privatissime

Dopo la morte del figlio, Lory Del Santo aveva deciso di abbandonare l’idea di varcare la famosa porta rossa di Cinecittà. Poi il ripensamento: partecipare al Grande Fratello Vip come terapia, per rialzarsi e tornare a vedere luce e speranza nella vita. Nella casa più spiata d’Italia, la showgirl ha ritrovato il sorriso. Scherza con i suoi compagni, si confida con il suo fedele compagno di letto, Ivan Cattaneo, ed è finalmente più serena. Tuttavia, ha ancora un po’ di segreti che porta con sé.

Lory Del Santo si confida

Qui sento una protezione assoluta. Mi sento protetta da tutte le notizie che ti arrivano, i messaggi bomba che non ti aspetti. Non solo i messaggi di chi non conosci, ma soprattutto di chi fa parte della tua famiglia. Alla fine sono proprio quelli che ti buttano giù. Tu ti aspetti solidarietà da chi ti è vicino e invece sono proprio loro che ti bombardano di messaggi negativi.

Sono dovuta fuggire addirittura da chi è più vicino a me nella famiglia. Quelli ti criticano di più degli altri“. E’ questa la rivelazione shock della Del Santo. A Ivan, Giulia Provvedi, Monte e Andrea Mainardi ha raccontato come ha vissuto disperata la scomparsa del figlio senza il supporto di chi credeva amico. Ha proseguito dicendo: “Ho avuto più solidarietà da voi e da gente sconosciute che da quelle connesse alla famiglia. Questi mi hanno massacrato. Addirittura io ho pensato che, se mai mi succederà qualcosa, speriamo di no, mai lo dirò a quelli più vicini a me. Mai più. Loro saranno gli ultimi che verranno a saperlo, lo giuro. Non so perché esiste sempre l’invidia, la gelosia. Io non leggo i messaggi del telefonino personale, perché ti arrivano dalle persone che dici è impossibile non possano capire. Le cose più terrificanti”.

Tra i messaggi per lei più sconvolgenti quello di una persona che credeva amica. Una volta appresa la notizia della scomparsa del figlio invece di chiederle come stava le ha scritto: “Che cosa hai fatto?”. E lei è rimasta senza parole: “Quello che conta è quello che senti veramente e non che sputi fuori solo per vendicarti di qualcosa che è accaduto in passato. Questo è un dolore aggiunto. Sono venuta qui anche per fuggire da questo tipo di realtà”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Burberry The Beat For Men - Tester
15 €
Compra ora
Asia Angaroni
Asia Angaroni 857 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.