Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Come investire i propri risparmi: 3 errori da non fare
Lifestyle

Come investire i propri risparmi: 3 errori da non fare

investimento

Tutti vogliono accrescere il proprio patrimonio ma se questo è ciò che volete, ecco quali errori non dovete commettere.



Prendere la decisione di investire i propri risparmi per metterli al sicuro – e magari, riuscire a guadagnare da questi facendoli fruttare – è un momento delicato quanto importante nella vita di ciascun investitore.

Le ragioni che possono portarti a questo punto sono numerose: dalla volontà di proteggere la tua salute e quella dei tuoi cari in caso dovesse succederti qualcosa, alla necessità di voler investire nel futuro dei tuoi figli, garantendo loro una buona base economica dalla quale partire. A prescindere da quali siano le tue motivazioni, ricorda di non commettere questi tre errori che potrebbero compromettere la riuscita del tuo intento.

  1. Non scegliere il profilo di investimento

Il primo errore da non commettere è quello di procedere con leggerezza negli investimenti, partendo senza aver analizzato le tue caratteristiche. Infatti, a seconda della quantità di denaro che hai a disposizione e di quella che vuoi investire, dal rischio che sei disposto a correre e al tempo entro il quale desideri raggiungere il tuo obiettivo potranno cambiare in maniera sensibile le proposte che il tuo consulente finanziario ti sottoporrà.

  1. Non tenere sotto controllo il rischio

Come confermato da recenti studi, gli italiani sono il popolo che tiene meno sotto controllo il rischio del proprio investimento delegando questa funzione al consulente finanziario al 100%. Nonostante il rapporto di fiducia che deve sussistere tra il risparmiatore e colui che gestisce i suoi risparmi, è opportuno mantenere sempre sotto controllo questo aspetto così delicato. Per evitare che si verifichino perdite inaspettate potrai ricorrere ad una particolare tecnica finanziaria chiamata “stop loss” (nota in italiano anche come taglio delle perdite): per tutte le informazioni rivolgiti al tuo interlocutore finanziario. Un secondo modo per non trovarti di fronte a sorprese inaspettate e poco gradite, parte dalle previsioni che non devono essere compiute mai “al ribasso”: queste, oltre ad essere controproducenti, potrebbero portare ad una errata valutazione dell’investimento stesso.

  1. Non diversificare

Rendere ottimale la diversificazione del portafoglio di investimento, attraverso l’individuazione di Asset Class, differenti è indispensabile. Questo progetto deve essere portato avanti non solo a livello settoriale, ma anche dal punto di vista geografico. In particolare questo secondo aspetto, secondo gli esperti del settore, sembra essere quello che possa fare la differenza.

Tieni sempre a mente questa parola – diversificare – come un mantra poiché ti permetterà non solo di frazionare il rischio di mercato legato alla politica fiscale e monetaria, ma anche quello frutto di instabilità geopolitiche.

money
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche