×

Harry rinuncia alla caccia per amore di Meghan

ll principe non parteciperà alla tradizionale battuta di caccia del Boxing Day, il 26 dicembre, per non far dispiacere la moglie, nota animalista.

harry meghan no caccia

Harry rinuncia alla caccia. E tutto per amore di Meghan. Da qualche giorno la notizia sta movimentando i tabloid di tutta Inghilterra: il principe non parteciperà alla tradizionale battuta di caccia del Boxing Day. Secondo le indiscrezioni riportate dal Mail on Sunday la ragione di questa decisione sarebbe proprio la moglie.

Notoriamente animalista, Meghan non sopporterebbe gli sport di sangue e per questo il principino avrebbe deciso di appendere il fucile al chiodo (Harry non presenziò all’evento neppure lo scorso 26 dicembre, rinunciando ad un altro appuntamento di caccia 3 mesi fa, al castello di Balmoral in Scozia). Ora si vocifera che la decisione potrebbe ulteriormente inasprire le tensioni tra i due figli di Diana, che da vent’anni cacciano insieme durante il Boxing Day.

Le tensioni tra i due principi

Se per i “sudditi” inglesi questa festività, che si celebra il 26 dicembre, storicamente rappresenta un appuntamento fisso per il campionato di calcio, in casa reale ad essere tradizione è la caccia. Tutti gli anni i Windsor, riuniti per il Natale a Sandringham, la loro bucolica tenuta reale nella contea del Norfolk, imbracciano il fucile per sparare ai fagiani della riserva. Quest’anno pare che prima volta vi prenderà parte anche il piccolo George (naturalmente senza un fucile tra le mani), primogenito di William e Kate e futuro erede al trono.

Una vera riunione – che pare piuttosto l’equivalente monarchico di un tribale rito d’iniziazione – tra i maschietti di casa reale in cui l’assenza di uno dei componenti della famiglia alimenta le voci che vorrebbero una frattura tra i due fratelli, a causa proprio dei dissidi tra le mogli.

Questione di gossip

Un gossip, quello delle tensioni tra giovani coppie reali, che quotidiani come Times e Guardian, liquidano come una fantasia mediatica, destinata a risolversi per il meglio in primavera, quando Meghan darà alla luce il suo primo figlio e i giornali “racconteranno una riappacificazione fra le due nuore, e i rispettivi mariti, come in ogni favola a lieto fine”.

Ad ogni modo, tra la notizia di un Harry “molto cambiato” dopo aver conosciuto l’attuale moglie, e una Meghan prima un po’ ribelle al protocollo poi un po’ remissiva e dimentica dei suoi ideali femministi (passando anche il grado della dittatrice che riduce in lacrime i membri del suo enturage), la telenovela dei Windsor continua. E tutti aspettano la prossima mossa della neo duchessa.

Contents.media
Ultima ora