Una nuova infografica per il mercato discografico in Italia
Lifestyle

Una nuova infografica per il mercato discografico in Italia

Industria Musicale Italia

Una nuova infografica mostra i numeri dell'industria discografia italiana che è in aumento, tra vinili e piattaforme streaming il mercato musicale pare in grande crescita.


Il mercato musicale italiano è in fermento: negli ultimi anni non solo è cresciuto, ma ha vissuto anche una vera e propria rivoluzione, restando al passo con i tempi e sfidando ad armi pari i mercati musicali degli altri paesi europei. L’industria musicale 2018 merita un approfondimento. E’ utile prendere in analisi questa nuova infografica, che raccoglie i principali numeri del mercato discografico in Italia e che offre a prima vista tutti i principali dati da conoscere per avere un’idea sul mercato musicale nel nostro paese. Partiamo dal dato economico, utile per capire il peso del settore digitale rispetto al settore musicale tradizionale. In termini di puro fatturato, il settore digitale ha raccolto il 60% del totale, superando nettamente il fatturato garantito dal settore musicale tradizionale. Questo dato è importante, perché dimostra non solo la crescita dell’industria musicale nel settore digitale in generale, ma anche la crescita più rapida del digitale rispetto al settore tradizionale. Parlando invece della crescita complessiva del mercato, i dati indicano che rispetto al 2017 si è avuta una crescita di di +3,7%. E’ un ottimo risultato per l’industria musicale italiana e dimostra che le scelte prese sono state utili per supportare gli artisti e la loro crescita, oltre ovviamente a dimostrare la qualità degli artisti italiani e l’apprezzamento che essi ricevono dal loro pubblico. A pesare sulla crescita del settore non sono stati però solo gli artisti italiani, dal momento che questi costituiscono solo il 55% del repertorio. La restante percentuale raggruppa gli artisti stranieri, le cui opere sono vendute ed apprezzate anche nel nostro paese e che contribuiscono quasi a pari merito alla generazione del fatturato complessivo. Un dato interessante è quello relativo alla vendita di vinili, che nel corso del 2018 ha visto un aumento dell’11%. Si tratta di un dato particolare, perché i vinili sono utilizzati come versioni speciali dell’album, rivolte ai veri fan degli artisti. Molti di questi vinili sono prodotti in numero limitato e probabilmente anche questo ha contribuito ad aumentarne le vendite.

Mercato discografico, nuova infografica

Un altro aspetto su cui è importante focalizzarsi è quello relativo agli stream. La crescita del mercato è stata ovviamente supportata da un aumento delle riproduzioni digitali, che oggi sono considerate a tutti gli effetti un parametro di successo del singolo o dell’album. I premi ai cantanti sono assegnati anche basandosi sul numero di stream digitali verificati che riescono ad ottenere. Nel 2018 gli italiani hanno fatto in totale 11 miliardi di stream, anche questo un numero in crescita rispetto allo scorso anno. L’importanza delle piattaforme digitali e della riproduzione digitale è avvalorata dagli introiti prodotti da queste piattaforme. E’ stato calcolato, infatti, che il 25% dei ricavi totali deriva proprio dagli abbonamenti premium, che gli utenti sottoscrivono per poter accedere a tutti i contenuti, potendo godere al contempo di funzionalità extra e non dovendo essere soggetti a limitazioni di alcun tipo. Il diffondersi degli abbonamenti premium ha favorito la crescita del settore ed anche l’aumento degli stream totali, per il piacere degli artisti e di tutti coloro che ogni giorno amano ascoltare musica di qualità.

Industria Musicale
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche