Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Mauro Corona e il viagra: invito hot a Bianca Berlinguer
Lifestyle

Mauro Corona e il viagra: invito hot a Bianca Berlinguer

Corona-Berlinguer, dialogo hot a Cartabianca
Corona-Berlinguer, siparietto hot a Cartabianca

Durante Cartabianca lo scrittore ha detto alla conduttrice: "Venga qui a sperimentare il viagra". Critiche da Anzaldi (Pd).

Un dialogo hot è andato in scena martedì 8 gennaio nel corso della trasmissione Cartabianca su Rai 3. Tutto ha avuto inizio quando la conduttrice Bianca Berlinguer ha detto sorridendo all’ospite Mauro Corona, collegato in video: “Sta messo male, se da mezz’ora non si ricorda di avermi detto già tre volte che sono sciupata, scusi eh…”. “Purtroppo non c’è un viagra per il cervello” ha replicato lo scrittore e alpinista. Fornendo l’assist per una battuta da parte della Berlinguer: “Invece quell’altro lo utilizza? Utilizza il viagra?”. “Venga a sperimentare, vediamo” la nuova risposta di Corona. Che però non ha trovato sponda nell’interlocutrice, che pone fine al confronto così: “Ma che vengo a sperimentare…”.

Anzaldi (Pd) all’attacco

Il video del botta e risposta è stato pubblicato su Facebook dal deputato del Partito Democratico Michele Anzaldi. Il segretario della commissione di vigilanza Rai ha espresso feroci critiche alla trasmissione: “Cartabianca, l’unico talk Rai di informazione in prima serata, preferisce parlare di viagra con Mauro Corona, peraltro in un discutibile scambio tra sessismo e disinformazione medica, mentre non dedica nessun approfondimento al caso Carige, la banca che il Governo Salvini-Di Maio ha deciso di salvare stanziando diversi miliardi di euro pubblici con un Cdm semiclandestino”.

“Questo sarebbe servizio pubblico?”

L’esponente del Pd è un fiume in piena: “Nessun esperto invitato a spiegare cosa succede ora per le centinaia di migliaia di clienti della banca, nessuna spiegazione sulle conseguenze per il sistema bancario: il tema è stato liquidato con poche battute con il ministro Toninelli, peraltro senza alcun contraddittorio politico.

Questo sarebbe il servizio pubblico? Verrebbe da dire che ha ragione Freccero quando dice che servono più spazi di vera informazione. Peraltro lo stesso Freccero è stato criticato per la discutibile battuta sulle donne arabe, ma nessuno dice nulla sull’imbarazzante celodurismo di Corona”. Quindi l’affondo finale nei confronti della conduttrice del programma: “I telespettatori, tra l’altro, ricordano con quanta solerzia e impiego di giornalisti Bianca Berlinguer, da direttore del Tg3, seguì il caso di Banca Etruria. La questione di Banca Carige, molto più rilevante in termini di correntisti coinvolti, è stata invece sostanzialmente ignorata dalla sua trasmissione”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in lettere moderne, frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.
Contatti: Mail