×

Sanremo 2019, “Rose viola” di Ghemon: testo e significato

Condividi su Facebook

Conosciamo meglio Ghemon, il rapper avellinese che debutta a Sanremo con "Rose viola", ballata pop definita dall'autore "un inno alle donne".

Al debutto all’Ariston di Sanremo, il rapper avellinese Ghemon propone un pezzo da lui definito “un inno alle donne”. Scopriamo di più su “Rose viola”, scritto in collaborazione con Zef.

Sanremo 2019, chi è Ghemon

All’età di 37 anni, l’avellinese Ghemon – pseudonimo di Giovanni Luca Picariello – è alla sua prima partecipazione al Festival di Sanremo come concorrente, ma non è la prima apparizione sul palco dell’Ariston: nel 2018 comparve come ospite, duettando con Roy Paci e Diodato. Ghemon – nome d’arte che omaggia il suo personaggio preferito del cartone animato giapponese Lupin III (il samurai Goemon) è autore di 5 album, usciti tra il 2007 e il 2017, ma è parte della scena hip-hop campana dal 1995. Consacrato come rapper col suo album d’esordio “E poi, all’improvviso, impazzire” del 2009, l’apice della sua carriera lo raggiunge nel 2012 con “Qualcosa è cambiato“.

Nel suo album del 2014 “ORCHIdee“, è possibile apprezzare tonalità R n’ B e soul.

Rose viola: testo e significato

Il brano “Rose viola“, scritto insieme al collega Zef, vede un discostamento di Ghemon dal rap, in favore di tonalità più pop. Il testo parla di un amore a metà, raccontato dal punto di vista femminile, mettendo in luce la fragilità e le sofferenze vissute in una relazione tossica. Come Ghemon ha dichiarato in un’intervista alla Rai “A me piace parlare della parte grigia della vita. È una canzone declinata al femminile: un inno a tutte le donne”.

Rose viola

Dieci fori di proiettile nell’anima
e il cuore ricolmo di sassi
la strada del ritorno
l’ho segnata sulla mappa dei miei passi falsi
frasi squisite, quelle tue,
che ora sanno di cibo per gatti
ma sta nel gioco delle parti
accarezzerò le tue mille spine

sarò fragile
rose viola
stese sulle lenzuola
come tutte le notti in cui te ne stai da sola
nodi in gola

e il trucco che cola
Come tutte le notti in cui
Proprio lui ti trova
Lo sguardo segue fiero

Nello specchio questa linea curva lungo i fianchi
Mi fai sentire nuda ancora prima di spogliarmi
Tu sei il pensiero nero che mi culla
E anche stanotte scapperai su un taxi
Com’è difficile salvarsi

Rose viola
stese sulle lenzuola
Come tutte le notti in cui
Te ne stai da sola

Nodi in gola
Ed il trucco che cola
Come tutte le notti in cui

Proprio lui ti trova
Gli occhi perdonano
Per uno come te
Anche se dico no
Resti dentro di me

Rose viola
Stese sulle lenzuola
Come tutte le notti in cui

Te ne stai da sola
Nodi in gola
Ed il trucco che cola
Come tutte le notti in cui
Proprio lui ti trova


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche